X
<
>

Condividi:

“DOPO anni di grandi soddisfazioni e di importanti successi, ho deciso di lasciare la presidenza della Pallavolo Matera per dedicarmi a nuovi impegni di natura professionale che non mi consentirebbero di  interpretare al meglio questo importante ruolo. La mia passione per la pallavolo è forte, ma sento di dover fare un passo indietro ritenendo che la Pallavolo Matera meriti un presidente che, con assoluta dedizione, porti avanti l’ambizioso progetto da me intrapreso diversi anni fa”. Parole di Antonio Tulliani, presidente della società che ha appena formalizzato l’iscrizione al prossimo campionato di A2 maschile. Attraverso una nota stampa, Tulliani ha voluto precisare i termini e le motivazioni del suo distacco dalla carica presidenziale. “Sento il dovere di ringraziare affettuosamente gli atleti che hanno indossato la maglia della Pallavolo Matera in questi anni – continua Tulliani –  i tecnici e tutti i collaboratori. Un onore speciale a questi ultimi, per l’enorme spirito di abnegazione, l’ umiltà e l’infinita passione espressa in questi anni nel costante e prezioso contributo dato alla società, perché  potesse conseguire i ragguardevoli successi ottenuti”. Il comunicato termina con “il saluto a tutti i sostenitori della Pallavolo Matera, ai bambini e alle famiglie che ci hanno supportato, nella speranza che continuino a stare vicini alla squadra ed un sentito “in bocca la lupo” al nuovo presidente e a tutto lo staff”.

Le altre componenti della società hanno a loro volta commentato, sempre a mezzo comunicato stampa, le dichiarazioni di Tulliani: “la Pallavolo Matera – si legge nella nota diffusa dall’Ufficio Stampa della società biancazzurra – spera ovviamente che ci siano spazi di ripensamento e su augura che  l’ avvocato Tulliani, artefice in primis dei successi sportivi degli ultimi anni, possa rimanere vicino all’ambiente e continuare a dare il suo preziosissimo contributo sia per le indiscusse competenze tecniche che per le qualità umane e la capacità di leadership”.

QdB – redazione web

 

 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA