Salta al contenuto principale

Pagano e il sogno Flammini
La De Gasperi punta in alto

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 26 secondi

UNA squadra di tutto rispetto quella che sta allestendo la De Gasperi Volley Potenza del presidente Rocco Fieno. I nomi che vengono infatti associati alla società potentina sono prestigiosi per la categoria e lasciano intendere come il tecnico Davide Claps abbia la consegna di puntare in alto. Dopo le conferme di Francesca Nolè, Anna Pericolo e Angelica Muscillo, la De Gasperi ha ufficializzato il nome della nuova palleggiatrice. Si tratta di Claudia Pagano, salentina classe 1987, nell’ultima stagione in B2 a Rende con la maglia della Vallecrati Bisignano. Per lei si tratta di un ritorno a Potenza dopo aver giocato qualche anno fa già nella Polizia Municipale all’epoca guidata in panchina da Nino Gagliardi. Nella ricerca di una schiacciatrice di livello, è passata per la mente dei dirigenti biancazzurri l’idea di riportare a Potenza Alessandra Piccione, reduce dall’ultima positiva stagione a Lavello dopo acver già difeso i colori della De Gasperi nel 2010-‘11. Ma una favorevole congiuntura di mercato potrebbe consentire l’arrivo nel capoluogo di un’atleta che rappresenterebbe per la categoria il profilo della top player: si tratta di Ambra Flammini (1988), nota agli appassionati lucani per aver militato due stagioni fa nella Time Volley Matera in A2 (sfortunatamente retrocessa in B1) e reduce proprio dal secondo campionato nazionale. A gennaio infatti è arrivata a Frosinone per calcare i campi di A2 vicino casa (lei è di Ceccano, ndr), dopo aver disputato la prima metà della stagione a Cagliari. Di prestigio anche la candidata al ruolo di libero. Indiscrezioni negli ambienti di mercato associano a Potenza Stefania Natali (‘87), con un passato anche lei in A2 a Castellana Grotte. Telefoni caldi alla ricerca della centrale, tra nomi più o meno noti e soluzioni inedite. Sempre da Lavello potrebbe tornare nel capoluogo Katia Taddei (‘90), contesa però anche dalla Polizia Municipale in B1. Altro volto conosciuto potrebbe essere quello della sarda Barbara Arras, già vista a Potenza nel 2009-‘10 con l’Asci Giocoleria. La pista meno battuta potrebbe invece portare alla rumena Maria Ionela Pop, classe 1989, nelle ultime tre stagioni sempre nel Lazio tra Monterotondo, Civitavecchia e Rieti. In attesa di valutare le posizioni di Livia Di Camillo e di Yelena Alexandrova, potrebbe completare il roster anche Alessandra Pericolo, sorella minore della confermatissima Anna. L’opposta classe ’92, dopo aver debuttato in serie D ad Avellino, è tornata nell’estate scorsa a Nola dove ai tempi delle giovanili conquistò le Finali Nazionali Under 16. Nello scorso campionato di B2 si è rimessa in gioco dopo un periodo di inattività dovuto a problemi fisici ed è pronta a trasferirsi in Basilicata per una nuova stimolante avventura. Se più di qualcosa tra quanto abbiamo accennato dovesse concretizzarsi, la De Gasperi non potrà nascondersi: dovrà puntare a un torneo di vertice. 

Twitter @pietroscogna

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?