Salta al contenuto principale

Melfi, è Tortori il punteros
per la salvezza

Basilicata

Tempo di lettura: 
4 minuti 57 secondi

 

LORIS Tortori è un calciatore del Melfi. Contratto biennale per la punta romana che ha sempre militato in C1. 
Lui è l’attaccante inseguito dal club gialloverde che dopo aver preso Ricciardo, si è assicurata un'altra punta esperta in grado di formare una coppia offensiva di tutto rispetto. C
lasse 1988, Tortori è la classica seconda punta, veloce, rapida capace di andare in gol con una certa facilità, come fatto nel 2010, quando a Pagani realizzò nove reti in 28 partite. 
Con la maglia della Paganese 31 presenze e 6 gol l’anno successivo. 
Poi il passaggio a Latina, 18 presenze e 3 reti, prima del ritorno a Pagani, la scorsa stagione dove per contrasti con l’allenatore per ragioni tattiche, non ha trovato molto spazio.
 Tortori è un giocatore importante, con mercato in Prima Divisione, che può rappresentare un fiore all’occhiello per il Melfi, che ha vinto la concorrenza di altri club per assicurarsi le prestazioni di questo ragazzo.
 Tortori in Seconda Divisione può fare la differenza e rappresentare con Ricciardo, un binomio di livello. 
Come abbiamo sempre rimarcato, le intenzioni della dirigenza federiciana, erano quelle di ingaggiare due attaccanti esperti, in grado di formare una coppia affidabile e di qualità. 
Ricciardo e Tortori, rientrano in quest’ambito e particolare da non sottovalutare, sono assolutamente compatibili come caratteristiche tecniche. 
Ricciardo, classica prima punta, aitante fisicamente e forte di testa, Tortori, veloce e sgusciante , in grado di girargli intorno e trovare i varchi giusti per far male agli avversari. Sulla carta il Melfi ha una coppia di attaccanti da 25 gol. 
Resta sempre in prova poi Sergio Cruz, che potrebbe essere il valore aggiunto del reparto offensivo. 
Il brasiliano, ex Hintereggio, ha ben impressionato contro il Lanciano Primavera.
 Prima di ingaggiarlo però, il Melfi deve liberarsi di Simone Simeri, ancora sotto contratto.
 Il napoletano non rientra nei piani tecnici e societari, deve trovare squadra per non rischiare un'altra annata da panchinaro. 
Con l’innesto di Tortori ed in attesa del tesseramento di Cruz, di fatto l’attacco è al completo, considerando anche che Neglia e Giorgio Russo, all’occorrenza, possono giocare da seconda punta. 
Bitetto ha di che sfiziarsi. Con l’addio di Carpani, che non ha convinto staff tecnico e dirigenza, ed ha fatto ritorno a casa, resta da prendere un altro centrocampista. 
Sempre under che possa essere un alternativa a Cuomo e Muratore, oltre a  Cardore. 
In difesa, è sul mercato Forino. Se parte, si prende un altro terzino. 
In base alle partenze, Simeri e Forino, si potrebbe pensare di prendere anche un jolly difensivo che possa essere un alternativa a Cardinale e Dermaku.
 Valutazioni che si faranno in corso d’opera, entro la fine del mercato estivo che chiude i battenti lunedì 2 settembre.
Emilio FidanzioLoris Tortori è un calciatore del Melfi. Contratto biennale per la punta romana che ha sempre militato in C1. 

Loris Tortori è un giocatore del Mefi. Contratto biennale per la punta che ha maturato ampie esperienze in C1. Lui è l’attaccante inseguito dal club gialloverde che dopo aver preso Ricciardo, si è assicurata un'altra punta esperta in grado di formare una coppia offensiva di tutto rispetto. Classe 1988, Tortori è la classica seconda punta, veloce, rapida capace di andare in gol con una certa facilità, come fatto nel 2010, quando a Pagani realizzò nove reti in 28 partite. Con la maglia della Paganese 31 presenze e 6 gol l’anno successivo. Poi il passaggio a Latina, 18 presenze e 3 reti, prima del ritorno a Pagani, la scorsa stagione dove per contrasti con l’allenatore per ragioni tattiche, non ha trovato molto spazio. Tortori è un giocatore importante, con mercato in Prima Divisione, che può rappresentare un fiore all’occhiello per il Melfi, che ha vinto la concorrenza di altri club per assicurarsi le prestazioni di questo ragazzo.  Tortori in Seconda Divisione può fare la differenza e rappresentare con Ricciardo, un binomio di livello. Come abbiamo sempre rimarcato, le intenzioni della dirigenza federiciana, erano quelle di ingaggiare due attaccanti esperti, in grado di formare una coppia affidabile e di qualità. Ricciardo e Tortori, rientrano in quest’ambito e particolare da non sottovalutare, sono assolutamente compatibili come caratteristiche tecniche.  Ricciardo, classica prima punta, aitante fisicamente e forte di testa, Tortori, veloce e sgusciante, in grado di girargli intorno e trovare i varchi giusti per far male agli avversari.  Sulla carta il Melfi ha una coppia di attaccanti da 25 gol. Resta sempre in prova poi Sergio Cruz, che potrebbe essere il valore aggiunto del reparto offensivo. Il brasiliano, ex Hintereggio, ha ben impressionato contro il Lanciano Primavera.  Prima di ingaggiarlo però, il Melfi deve liberarsi di Simone Simeri, ancora sotto contratto. Il napoletano non rientra nei piani tecnici e societari, deve trovare squadra per non rischiare un'altra annata da panchinaro. Con l’innesto di Tortori ed in attesa del tesseramento di Cruz, di fatto l’attacco è al completo, considerando anche che Neglia e Giorgio Russo, all’occorrenza, possono giocare da seconda punta. Bitetto ha di che sfiziarsi. Con l’addio di Carpani, che non ha convinto staff tecnico e dirigenza, ed ha fatto ritorno a casa, resta da prendere un altro centrocampista. Sempre under che possa essere un alternativa a Cuomo e Muratore, oltre a  Cardore.  In difesa, è sul mercato Forino. Se parte, si prende un altro terzino. In base alle partenze, Simeri e Forino, si potrebbe pensare di prendere anche un jolly difensivo che possa essere un alternativa a Cardinale e Dermaku. Valutazioni che si faranno in corso d’opera, entro la fine del mercato estivo che chiude i battenti lunedì 2 settembre.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?