Salta al contenuto principale

Un cantiere aperto per Marotta
Prende forma la nuova Pm Potenza

Basilicata

Tempo di lettura: 
4 minuti 35 secondi
CON l’inizio del campionato fissato per il 21 ottobre, inizia lentamente a prendere forma la Polizia Municipale del nuovo tecnico Umberto Marotta. La società sta allestendo la squadra a fari spenti, ma potrebbe essere diversamente dopo il flop (anche mediatico, pesantissimo) della passata stagione. 
Il quartier generale si è spostato dal palaPergola alla palestra Caizzo di rione Lucania anche per ragioni economiche, ed è lì che Marotta sta provando a costruire l’identità di un gruppo che vede con un pizzico d’ansia l’arrivo delle gare ufficiali. Non avendo ancora una forma ben definita. 
Mancanze strutturali sono quelle delle due centrali titolari, che la società deve reperire a breve sul mercato, così come quella di una seconda palleggiatrice che possa innalzare il livello qualitativo degli allenamenti. Da un paio di giorni si è aggregata il posto quattro Sonia Postorino. “Una ragazza che pur venendo dalla serie C ha un buon fisico e buoni fondamentali in ricezione e difesa”, la descrive Marotta. In queste ore, il direttore sportivo Antonio Lucia dovrebbe chiudere per l’arrivo dell’opposto Giulia Passaseo, classe ‘94, che nonostante la giovane età ha già assaggiato la B1 con la Snoopy Pesaro. 
Il resto è un cantiere aperto, anche se Marotta non si scoraggia. “Abbiamo dovuto rinunciare alla Coppa Italia - spiega - non avendo materialmente chi schierare in campo, ma le ragazze che fino ad oggi si sono allenate hanno dato il massimo, dimostrando di volersi giocare la chance importante che stiamo offrendo loro in un campionato come la B1. Lo stimolo di testarsi in questa categoria da protagoniste le spinge a voler superare i propri limiti”. Dal naufragio della gestione Ecosunpower sono rimaste solo la palleggiatrice Silvia Marchisio e Antonella Postiglione. Entrambe passeranno dall’essere riserve a un posto da titolare pressochè sicuro. Grande esperienza ce l’hanno il libero Antonella Micca e Moira Giovino, entrambe consolidate a livello di B2 ma da verificare al piano di sopra. Discorso simile per Donatella Vacca, già a Potenza con la maglia della De Gasperi. 
“E’ una sfida per loro e anche per me - conclude nella sua analisi il tecnico potentino, reduce dall’esperienza alla Virtus - solo quando l’organico sarà completo potremo individuare l’obiettivo del percorso che ci accingiamo ad affrontare”. 
La Pm disputerà come detto le gare interne alla Caizzo, giocando la domenica e non più il sabato. Alla prima di campionato per le rossoblù subito un test complicato in trasferta ad Arzano, poi il debutto interno, il 27 ottobre, contro le siciliane di Tremestieri. 
Pietro Scognamiglio
Twitter @pietroscogna
CON l’inizio del campionato fissato per il 21 ottobre, inizia lentamente a prendere forma la Polizia Municipale del nuovo tecnico Umberto Marotta. La società sta allestendo la squadra a fari spenti, ma non potrebbe essere diversamente dopo il flop (anche mediatico, pesantissimo) della passata stagione. Il quartier generale si è spostato dal palaPergola alla palestra Caizzo di rione Lucania anche per ragioni economiche, ed è lì che Marotta sta provando a costruire l’identità di un gruppo che vede con un pizzico d’ansia l’arrivo delle gare ufficiali. Non avendo ancora una forma ben definita. Mancanze strutturali sono quelle delle due centrali titolari, che la società deve reperire a breve sul mercato, così come quella di una seconda palleggiatrice che possa innalzare il livello qualitativo degli allenamenti. Da un qualche giorno si è aggregata il posto quattro Sonia Postorino. “Una ragazza che pur venendo dalla serie C ha un buon fisico e buoni fondamentali in ricezione e difesa”, la descrive Marotta. Dalle Marche viene dato per probabile l’arrivo dell’opposto Giulia Passaseo, classe ‘94, che nonostante la giovane età ha già assaggiato la B1 con la Snoopy Pesaro. Il resto è un cantiere aperto, anche se Marotta non si scoraggia. “Abbiamo dovuto rinunciare alla Coppa Italia - spiega - non avendo materialmente chi schierare in campo, ma le ragazze che fino ad oggi si sono allenate hanno dato il massimo, dimostrando di volersi giocare la chance importante che stiamo offrendo loro in un campionato come la B1. Lo stimolo di testarsi in questa categoria da protagoniste le spinge a voler superare i propri limiti”. Dal naufragio della gestione Ecosunpower sono rimaste solo la palleggiatrice Silvia Marchisio e Antonella Postiglione. Entrambe passeranno dall’essere riserve a un posto da titolare pressochè sicuro. Grande esperienza ce l’hanno il libero Antonella Micca e Moira Giovino, entrambe consolidate a livello di B2 ma da verificare al piano di sopra. Discorso simile per Donatella Vacca, già a Potenza con la maglia della De Gasperi. “E’ una sfida per loro e anche per me - conclude nella sua analisi il tecnico potentino, reduce dall’esperienza alla Virtus - solo quando l’organico sarà completo potremo individuare l’obiettivo del percorso che ci accingiamo ad affrontare”. La Pm disputerà come detto le gare interne alla Caizzo, giocando la domenica e non più il sabato. Alla prima di campionato per le rossoblù subito un test complicato in trasferta ad Arzano, poi il debutto interno, il 27 ottobre, contro le siciliane di Tremestieri. 

Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?