Salta al contenuto principale

Porte blindate per le lucane
Melfi e Matera già da record

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

IMBATTUTE e quasi imperforabili. Melfi e Matera nelle prime quattro giornate dei rispettivi campionati, oltre a non aver conosciuto l'onta della sconfitta, hanno conquistato due primati che vale la pena registrare. Quella gialloverde è la retroguardia meno battuta nei due gironi di Seconda Divisione. L'unico gol subito dal portiere Giordano in trecentosessanta minuti è arrivato su calcio piazzato nella trasferta di Santa Croce sull'Arno (contro il Tuttocuoio), quando mancavano i due centrali difensivi titolari Cardinale e Dermaku. Ad alimentare il record anche un aiuto della dea bendata sulle due traverse colpite domenica dal centrocampista del Foggia Agnelli, migliore in campo nello 0-0 dell'Arturo Valerio.

Non è stato mai perforato invece il numero uno del Matera Spilabotte. Nel cammino di due vittorie interne e due pari esterni che ha visto i biancazzurri uscire indenni da un difficile avvio di stagione nel girone H di Serie D, l'ex portiere della Berretti del Latina (classe 1994) non ha mai dovuto raccogliere il pallone alle proprie spalle. Merito al lavoro di Cosco sulla fase difensiva, per un record da condividere con altre due squadre: la Pro Sesto nel girone B e il Pordenone nel girone C.

Twtter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?