Salta al contenuto principale

Bawer, difesa e orgoglio
I temi della seconda giornata

Basilicata

Tempo di lettura: 
6 minuti 6 secondi
La strana coppia- E' quella che si è formata in vetta alla classifica dopo due giornate, dove affianco alla rinnovata ma sempre ambiziosa Treviglio, staziona la sorpendente Bnb del materano Daniele Merletto. Gli orobici guidati da coach Vertemati si sono imposti con autorità (84-70) e con una solida prova di squadra (quattro uomini in doppia cifra) su Firenze, bissando il successo di misura dell'esordio a Ravenna e domenica saranno di scena al PalaSassi. Come lo scorso anno, Treviglio arriva a Matera ancora imbattuta ma nella scorsa stagione furono ben sette le vittorie consecutive, stoppate dallo splendido 82-66 con cui la Bawer si impose nel posticipo di Novembre. La Torrevento Nord Barese, invece, si impone ben piu' nettamente (20-35 all'intervallo) di quanto non dica il punteggio finale sul campo di Casalpusterlengo, tra le squadre piu' deludenti di questo inizio di stagione, con la squadra di Cadeo che si conferma difesa ai limiti dell'impenetrabile, con appena 60 punti di media concessi nelle prime due uscite.
Matricole terribili.- Sono due esordienti in questo campionato, infatti, le sole squadre capaci di imporsi in trasferta in questa giornata. Detto della Bnb, a farle compagnia c'è la Piero Manetti Ravenna, impostasi con grande autorità sul campo di Mantova, con un'ottima prova degli italiani a supporto del top-scorer, l'oriundo Sollazzo. Attenuante per la squadra di coach Morea è l'assenza di Jefferson, tra i giocatori piu' spettacolari della giornata ma la netta sconfitta ridimensiona non poco il roboante successo (+40) biancorosso della prima giornata sul campo del Cus Bari.
Ritorno amaro- L'affaire dell'estate è sicuramente stato il passaggio di Piazza ad Agrigento. Il play bolognese, artefice insieme a coach Ponticiello della clamorosa rimonta della Viola della scorsa stagione, era stato messo al centro del nuovo progetto tecnico della squadra reggina, salvo poi scegliere di accettare l'offerta siciliana. E' stata amara, però, la sua prima da avversario in riva allo Stretto, con i padroni di casa capaci di imporsi di misura nonostante l'assenza di Kirkland, ma guidati da un grande Ammannato e dal positivo rientro di Fabi.
Reazioni d'orgoglio- Diverse "grandi" o presunte tali di questo torneo avevano bagnato in maniera negativa il loro esordio in questo campionato. Ma la reazione non si è fatta attendere e così negli anticipi del sabato Lucca ed Omegna si sono imposte su Roseto e Chieti, mentre non si è fatta attendere la prima vittoria anche per Matera. Il campionato, come detto, resta piuttosto equilibrato e necessiterà sicuramente di qualche giornata per trovare la sua giusta fisionomia.
Cenerentola Bari- Se una partita può solo essere un caso, il secondo indizio va già vicinissimo a formare la prima prova. La squadra di Raho subisce due punti in meno rispetto alla domenica precedente (96 contro 98) ma si ferma a 58 nonostante il debutto dei suoi stranieri. Ne matura un'altra batosta vicina al -40, stavolta a Recanati, che lascia intendere come i biancorossi pugliesi siano vicini a recitare la parte della  vittima sacrificale di questo torneo. A tutto discapito di chi dovesse perdere punti fatali contro Marco Spissu e compagni.
Difesa ed orgoglio- Sono le parole chiave del primo successo in Lega Silver della Bawer di Benedetto. Il primo parziale decisivo, nonostante le triple di Ferrara riportino la Mobyt anche in vantaggio nel secondo tempo, matura nella seconda metà del primo quarto, con una Bawer da 20-2 e che in sette minuti concede solo due liberi alla squadra di Furlani. I 91 punti subiti a Firenze erano stati sicuramente il piu' pericoloso tallone d'Achille per i biancazzurri, che in attesa di ritrovare al meglio tutti i loro uomini, intanto tornano a difendere come nella loro migliore tradizione.
Donatello Viggiano
La strana coppia -  E' quella che si è formata in vetta alla classifica dopo due giornate, dove affianco alla rinnovata ma sempre ambiziosa Treviglio, staziona la sorpendente Bnb del materano Daniele Merletto. Gli orobici guidati da coach Vertemati si sono imposti con autorità (84-70) e con una solida prova di squadra (quattro uomini in doppia cifra) su Firenze, bissando il successo di misura dell'esordio a Ravenna e domenica saranno di scena al PalaSassi. Come lo scorso anno, Treviglio arriva a Matera ancora imbattuta ma nella scorsa stagione furono ben sette le vittorie consecutive, stoppate dallo splendido 82-66 con cui la Bawer si impose nel posticipo di Novembre. La Torrevento Nord Barese, invece, si impone ben piu' nettamente (20-35 all'intervallo) di quanto non dica il punteggio finale sul campo di Casalpusterlengo, tra le squadre piu' deludenti di questo inizio di stagione, con la squadra di Cadeo che conferma una difesa ai limiti dell'impenetrabile, con appena 60 punti di media concessi nelle prime due uscite.
Matricole terribili - Sono due esordienti in questo campionato, infatti, le sole squadre capaci di imporsi in trasferta in questa giornata. Detto della Bnb, a farle compagnia c'è la Piero Manetti Ravenna, impostasi con grande autorità sul campo di Mantova, con un'ottima prova degli italiani a supporto del top-scorer, l'oriundo Sollazzo. Attenuante per la squadra di coach Morea è l'assenza di Jefferson, tra i giocatori piu' spettacolari della giornata ma la netta sconfitta ridimensiona non poco il roboante successo (+40) biancorosso della prima giornata sul campo del Cus Bari.
Ritorno amaro - L'affaire dell'estate è sicuramente stato il passaggio di Piazza ad Agrigento. Il play bolognese, artefice insieme a coach Ponticiello della clamorosa rimonta della Viola della scorsa stagione, era stato messo al centro del nuovo progetto tecnico della squadra reggina, salvo poi scegliere di accettare l'offerta siciliana. E' stata amara, però, la sua prima da avversario in riva allo Stretto, con i padroni di casa capaci di imporsi di misura nonostante l'assenza di Kirkland, ma guidati da un grande Ammannato e dal positivo rientro di Fabi.Reazioni d'orgoglio- Diverse "grandi" o presunte tali di questo torneo avevano bagnato in maniera negativa il loro esordio in questo campionato. Ma la reazione non si è fatta attendere e così negli anticipi del sabato Lucca ed Omegna si sono imposte su Roseto e Chieti, mentre non si è fatta attendere la prima vittoria anche per Matera. Il campionato, come detto, resta piuttosto equilibrato e necessiterà sicuramente di qualche giornata per trovare la sua giusta fisionomia.
Cenerentola Bari - Se una partita può solo essere un caso, il secondo indizio va già vicinissimo a formare la prima prova. La squadra di Raho subisce due punti in meno rispetto alla domenica precedente (96 contro 98) ma si ferma a 58 nonostante il debutto dei suoi stranieri. Ne matura un'altra batosta vicina al -40, stavolta a Recanati, che lascia intendere come i biancorossi pugliesi siano vicini a recitare la parte della  vittima sacrificale di questo torneo. A tutto discapito di chi dovesse perdere punti fatali contro Marco Spissu e compagni.
Difesa ed orgoglio - Sono le parole chiave del primo successo in Lega Silver della Bawer di Benedetto. Il primo parziale decisivo, nonostante le triple di Ferrara riportino la Mobyt anche in vantaggio nel secondo tempo, matura nella seconda metà del primo quarto, con una Bawer da 20-2 e che in sette minuti concede solo due liberi alla squadra di Furlani. I 91 punti subiti a Firenze erano stati sicuramente il piu' pericoloso tallone d'Achille per i biancazzurri, che in attesa di ritrovare al meglio tutti i loro uomini, intanto tornano a difendere come nella loro migliore tradizione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?