Salta al contenuto principale

Corsa a due tra Potenza e Picerno
in attesa dello scontro diretto

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

La tredicesima vittoria interna consecutiva (tra la passata stagione e quest'anno) del Rossoblu Potenza conferma la forza della capolista, che al Viviani non ne ha per nessuno. Nemmeno il Pietragalla difatti è stato risparmiato dai gol di Di Maio (al suo quarto rigore trasformato nelle ultime cinque partite)  e del capocannoniere del campionato Murano (giunto a 15 realizzazioni personali). L'antagonista principale diventa, come si supponeva a inizio stagione, il Picerno di Catalano che interrompe lo score di sette vittorie consecutive del Viggiano al Coviello conquistando il suo nono risultato utile consecutivo (otto vittorie ed un pareggio). Continua nel suo exploit di successi di fila esterni la Murese che all'ultimo minuto del tempo regolamentare piega sul neutro di Maratea il Soccer Lagonegro alla sua seconda sconfitta di seguito. 

Il Moliterno  con un rotondo 0-4 contro l'Aurora Marconia a Pisticci allunga a tre la serie di risultati esterni (due affermazioni ed un pari). Risorge il Real Tolve dopo più di un mese di astinenza dai tre punti vincendo contro il Villa d'Agri soltanto nell'ultimo quarto d'ora di gioco (è del 27 ottobre l'ultimo sorriso giallorosso in Real Tolve - Sporting Pignola 2-1). Ritornano ai tre punti in trasferta in contemporanea Pomarico e Angelo Cristofaro Oppido. Era dal 29 settembre che non raccoglievano il risultato pieno fuori casa: per la squadra di Motta il successo arriva a Pignola per 1-3 (l'altro successo fu a Rionero contro l'Fst per 1-2) e per la compagine di Manniello perviene a Rionero con lo stesso punteggio (l'altro hurrà fu a Villa d'Agri per 2-3). Ritorna a festeggiare anche il Vitalba (dopo quasi un mese dall'ultimo brindisi contro lo Sporting Pignola del 10 novembre) grazie al poker sul fanalino di coda Fst Rionero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?