X
<
>

Condividi:

 

«ORA basta chiacchiere, non si può esagerare. 
Noi scendiamo in campo sempre per vincere con grande convinzione e abbiamo rispetto di tutto e tutti a cominciare dal nostro lavoro. 
L’obiettivo rimane quello di vincere questo campionato e di andare in Lega Gold. Le ultime sono state solo due brutte partite». 
Massimo Rezzano è un fiume in piena e nella consueta intervista che ci rilascia il lunedì si toglie più di un sassolino dalle scarpe ma semplicemente per spegnere polemiche e retropensieri perchè ciò che è successo si limita a qualche allenamento più leggero e a due giornate assolutamente storte sul campo. Niente di più. 
Una parentesi da chiudere al più presto e anche con un risultato positivo che dovrà arrivare sabato contro il Nord Barese.
«Non ho paura di metterci la faccia in questo momento, l’ho sempre fatto ma con 13 anni di carriera sulle spalle io non posso accettare che si manchi di rispetto alla mia intelligenza. 
Io gioco sempre per vincere, è il mio lavoro e ci tengo molto e voglio essere ricordato a Matera nel futuro per un giocatore che ha sempre fatto questo cioè il suo dovere fino in fondo.
L’obiettivo che abbiamo è quello di vincere, sempre, non abbiamo mai fatto niente di diverso. 
Spero che da adesso si ritorni a parlare di basket e nient’altro». 
E andando proprio sul basket e sulle sconfitte maturate Rezzano spiega: «abbiamo fatto due brutte partite, abbiamo giocato male tornando indietro rispetto alle ultime sfide e ritornando a fare errori dell’avvio del campionato. Credo che le responsabilità sono essenzialmente di chi scende in campo e non ho problemi a prendermi queste responsabilità. 
Sappiamo dove e come intervenire e vogliamo riprenderci subito.
Contro Reggio Calabria abbiamo avuto una grande reazione che dimostra il carattere e l’attaccamento alla maglia di questo gruppo, purtroppo ci sono stati episodi e situazione che non ci hnno favorito e non siamo riusciti a vincere questa partita. Ma vogliamo subito riprendere la nostra marcia». Una vittoria contro Nord Barese serve al Matera sotto tutti i punti di vista, per la classifica, per il morale e per spegnere definitivamente le chiacchiere che possono fare molto male.
Piero Quarto

«ORA basta chiacchiere, non si può esagerare. Noi scendiamo in campo sempre per vincere con grande convinzione e abbiamo rispetto di tutto e tutti a cominciare dal nostro lavoro. L’obiettivo rimane quello di vincere questo campionato e di andare in Lega Gold. Le ultime sono state solo due brutte partite». Massimo Rezzano è un fiume in piena e nella consueta intervista che ci rilascia il lunedì si toglie più di un sassolino dalle scarpe ma semplicemente per spegnere polemiche e retropensieri perchè ciò che è successo si limita a qualche allenamento più leggero e a due giornate assolutamente storte sul campo. Niente di più. Una parentesi da chiudere al più presto e anche con un risultato positivo che dovrà arrivare sabato contro il Nord Barese.«Non ho paura di metterci la faccia in questo momento, l’ho sempre fatto ma con 13 anni di carriera sulle spalle io non posso accettare che si manchi di rispetto alla mia intelligenza. Io gioco sempre per vincere, è il mio lavoro e ci tengo molto e voglio essere ricordato a Matera nel futuro per un giocatore che ha sempre fatto questo cioè il suo dovere fino in fondo.L’obiettivo che abbiamo è quello di vincere, sempre, non abbiamo mai fatto niente di diverso. Spero che da adesso si ritorni a parlare di basket e nient’altro». E andando proprio sul basket e sulle sconfitte maturate Rezzano spiega: «abbiamo fatto due brutte partite, abbiamo giocato male tornando indietro rispetto alle ultime sfide e ritornando a fare errori dell’avvio del campionato. Credo che le responsabilità sono essenzialmente di chi scende in campo e non ho problemi a prendermi queste responsabilità. Sappiamo dove e come intervenire e vogliamo riprenderci subito.Contro Reggio Calabria abbiamo avuto una grande reazione che dimostra il carattere e l’attaccamento alla maglia di questo gruppo, purtroppo ci sono stati episodi e situazione che non ci hnno favorito e non siamo riusciti a vincere questa partita. Ma vogliamo subito riprendere la nostra marcia». Una vittoria contro Nord Barese serve al Matera sotto tutti i punti di vista, per la classifica, per il morale e per spegnere definitivamente le chiacchiere che possono fare molto male.

 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA