Salta al contenuto principale

Basilia, stagione in chiaroscuro
Ma brilla la stella di Berterame

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 53 secondi

 

VOLGE al termine la stagione della Basilia Basket Potenza, attesa dalle sei giornate della fase a orologio che sanciranno per la società potentina la retrocessione nel cempionato di Serie C. Un risultato che la società ha messo in conto sin dall’estate scorsa, quando a seguito della rinuncia alla A3 la presidente Marina Pecoriello scelse di iscriversi alla Serie B per far giocare, nel massimo campionato regionale campano, le ragazze del settore giovanile  con l’obiettivo di fargli maturare preziosa esperienza. Una scelta anche obbligata, perchè gli scarsi numeri del movimento in Basilicata consentono la disputa dei campionati giovanili solo a pochissime società, privando le atlete della possibilità di confrontarsi seriamente con le pari età. Sul campo per la Basilia (attesa domani dalla trasferta di Avellino) non sono arrivate soddisfazioni, visto che difficilmente la squadra di Michele Paternoster smuoverà lo zero in classifica. Ma il lavoro del tecnico potentino, necessariamente non finalizzato ai risultati, ha prodotto comunque belle soddisfazioni legate alla valorizzazione dei migliori elementi del vivaio. Su tutti, spicca il nome di Laura Berterame. L’ala classe 1996, dopo aver assaggiato i parquet di A3 (7’ di media nel 2012/2013) ha dimostrato di poter essere dominante al piano inferiore, dove ha chiuso la regular season da seconda migliore realizzatrice del girone con oltre 15 punti di media a partita, alle spalle della sola Alfinito (Ruggi Salerno). Trasferitasi con la formula del doppio tesseramento alla PBLady63 Battipaglia, punta con la società campana a ben figurare nella fase nazionale del campionato Under 19. Una ribalta di prestigio per il migliore prospetto del basket femminile lucano. 
Twitter @sport_bas
VOLGE al termine la stagione della Basilia Basket Potenza, attesa dalle sei giornate della fase a orologio che sanciranno per la società potentina la retrocessione nel cempionato di Serie C. Un risultato che la società ha messo in conto sin dall’estate scorsa, quando a seguito della rinuncia alla A3 la presidente Marina Pecoriello scelse di iscriversi alla Serie B per far giocare, nel massimo campionato regionale campano, le ragazze del settore giovanile  con l’obiettivo di fargli maturare preziosa esperienza. 
Una scelta anche obbligata, perchè gli scarsi numeri del movimento in Basilicata consentono la disputa dei campionati giovanili solo a pochissime società, privando le atlete della possibilità di confrontarsi seriamente con le pari età. Sul campo per la Basilia (attesa domani dalla trasferta di Avellino) non sono arrivate soddisfazioni, visto che difficilmente la squadra di Michele Paternoster smuoverà lo zero in classifica. Ma il lavoro del tecnico potentino, necessariamente non finalizzato ai risultati, ha prodotto comunque belle soddisfazioni legate alla valorizzazione dei migliori elementi del vivaio. Su tutti, spicca il nome di Laura Berterame. L’ala classe 1996, dopo aver assaggiato i parquet di A3 (7’ di media nel 2012/2013) ha dimostrato di poter essere dominante al piano inferiore, dove ha chiuso la regular season da seconda migliore realizzatrice del girone con oltre 15 punti di media a partita, alle spalle della sola Alfinito (Ruggi Salerno). Trasferitasi con la formula del doppio tesseramento alla PBLady63 Battipaglia, ha contribuito agli ultimi due successi della squadra di coach Massimo Riga nellUnder 19 contro Saces Napoli e Marigliano (realizzando rispettivamente 6 e 19 punti). Berterame punta con la società campana a ben figurare nella fase nazionale del campionato Under 19. Una ribalta di prestigio per il migliore prospetto del basket femminile lucano. 

 

Twitter @sport_bas

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?