Salta al contenuto principale

Rossoblù al primo match point
Galasso può rientrare in società

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi
LA matematica offre al Potenza la possibilità di staccare il biglietto per la Serie D con tre giornate d’anticipo. Spumante in frigo domenica al Viviani, ospite la Murese, ma il brindisi scatterebbe solo in caso di ko del Picerno a Lagonegro. Scenario possibile, ma non probabile. Ma un’analisi di buon senso non ha bisogno di aspettare il supporto dei numeri. Nella sostanza, la squadra di Camelia il campionato l’ha già vinto. Una cavalcata perfetta per la quale vanno tributati i giusti meriti in primo luogo a Grignetti e ai suoi collaboratori, operativi sin da inizio stagione, poi supportati dal decisivo intervento di Gianni Occhinegro e del suo gruppo che ha acquisito le quote di maggioranza del pacchetto societario. 

Ma la vera partita si gioca sul futuro, perchè solo gli almanacchi ricorderanno il trionfo in quello che - giova ricordarlo - resta uno dei tornei regionali più scadenti d’Italia. Potenza è attesa al durissimo bando di prova della Serie D dove non può permettersi di inciampare su un terreno conosciuto. Il Città di Potenza di Capobianco, per intenderci, è esperienza da non ripetere. Grignetti e Occhinegro hanno già avviato contatti per potenziare l’assetto societario, in vista di un torneo che vedrà crescere il suo coefficiente di difficoltà a seguito della riforma dei campionati. 

Qualche riunione societaria ha già visto la partecipazione, su invito degli attuali dirigenti, di Rocco Galasso. Dirigente eclettico,  che ha vissuto tutte le ultime stagioni del calcio potentino, potrebbe fornire nel ruolo di direttore generale un contributo utile di esperienza e di conoscenze trasversali. «Ne stiamo parlando con grande tranquillità - conferma il diretto interessato - nella speranza di intercettare anche qualche imprenditore cittadino che possa riscoprire l’entusiasmo per i colori rossoblù. A questa compagine societaria va riconosciuto il merito di aver riportato Potenza in un campionato consono alla città. Se c’è possibilità di una collaborazione, ben venga». 
Twitter @pietroscogna

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?