Tempo di lettura 2 Minuti

Quella che sta per nascere è una Domar Matera a cinque stelle. Ne è testimonianza il mercato fin qui condotto dalla formazione del presidente Vito Gaudiano. Già aver confermato il brasiliano Luis Fernado equivale ad un colpo. Avergli affiancato un giocatore di grandi prospettive come lo spagnolo Andres Villena, nel ruolo di opposto, è già un ottimo risultato. Ma non è finita qui.

Mastrangelo potrà contare sul libero Marco Lo Bianco, con alle spalle esperienze in massima serie. Sono poi giunti nella città dei Sassi due elementi di sicura affidabilità come il centrale Matteo Bortolozzo, scuola Sisley Treviso, e il palleggiatore Riccardo Pinelli, scuola Modena. Ma il club biancazzurro potrebbe fare davvero un ulteriore salto di qualità se riuscisse ad assicurarsi le prestazioni di un giocatore il cui nome riecheggia nel cuore degli appassionati di volley.

Stiamo parlando di Matej Cernic, schiacciatore che ha vestito la maglia della Nazionale italiana. Giocatore da circa 3000 punti in carriera. Un curriculum invidiabile per il goriziano nato il 13 settembre 1978. Tra le maglie indossate quelle di Bologna, Ferrara, Modena, Perugia, Vibo Valentia, per non contare le esperienze all’estero in Grecia, Russia, Polonia e Turchia. Con la nazionale  un argento alle Olimpiadi, due vittorie del Campionato Europeo, un brozo e un argento nella World League, un argento in Coppa del Mondo e il bronzo nella Grand Champions Cup. Al momento non c’è nulla di concreto, ma potrebbe essere davvero la ciliegina sulla torta per una Domar Matera che vuole essere protagonista nella prossima stagione.

Per adesso si tratta di un sogno, ma il mercato riserva sempre delle sorprese. Nel frattempo la Domar lavora ai rinnovi di Vittorio Suglia e Uccio Lapacciana, materani doc che dovrebbero proseguire a vestire la maglia della loro città. Sempre più lontano, invece, il rinnovo con Alessandro Giosa, in procinto di firmare con il Castellana, dove ritroverebbe Pedron. Restando a Castellana, la Domar aveva fatto un sondaggio per Roberto Cazzaniga. C’è invece da completare, vista la ormai imminente partenza di Giosa, il reparto dei centrali. La Domar ha provato ad inseguire Matteo Sperandio, ma pare he l’ex Castellana sia in procinto di chiudere un accordo con Sora che ha confermato l’italo-cubano Hiosvany Salgado.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •