Salta al contenuto principale

Domar, due giovani di qualità
Ecco Monteleone e Calitri

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 41 secondi

La Domar Matera si assicura due giovani promesse. Per il  reparto libero, arriva la conferma del materano doc  Leonardo Monteleone e il nuovo giocatore Gabriele Calitri di Foggia. Monteleone è il gioiello di famiglia. Classe ’97,  è cresciuto nelle giovanili della Pallavolo Matera dove è stato seguito a dovere e con particolare attenzione da coach Gianni D’Onghia già allenatore di serie A.  Nella scorsa stagione, a partire dal girone di ritorno, Leonardo ha fatto parte della prima squadra con un esordio in campo. Mastrangelo, esperto nel valorizzare i giovani, quest’anno l’ha voluto da subito in pianta stabile credendo nelle potenzialità del ragazzo. Nato come schiacciatore ricevitore, da qualche anno Monteleone ha inteso concentrarsi più nel ruolo di libero e l’esperienza dello scorso anno ha contribuito ad accrescere le sue doti tecniche. Quest’anno per il ragazzo della città dei Sassi, percorrere il cammino sportivo sin dall’inizio del campionato accanto a giocatori di provata esperienza, significa sicuramente “la prova del nove” per capire quali potranno essere le sue reali prospettive future.

Parla pugliese invece il secondo “giovanissimo” ultimo arrivato nella Domar Matera. Si tratta di Gabriele Calitri, 18 anni di Foggia. Schiacciatore ricevitore, Calitri è cresciuto nelle giovanili del Foggia e nella scorsa stagione ha fatto la sua prima esperienza lontano dalla sua città giocando ad Ugento in B1. Seguito da Mastrangelo sin dallo scorso anno, anche Gabriele potrebbe essere una giovane promessa della pallavolo. Molto emozionato per la nuova esperienza, queste le prime parole di Calitri – “far parte della squadra di Matera per me rappresenta un grande piacere, so che potrò allenarmi accanto a giocatori del calibro di Cernic, Pinelli, Bortolozzo, solo per citarne alcuni e tutto questo, non può che essere per me una grande occasione di crescita sia tecnica che umana. Ringrazio chi ha avuto fiducia in me e sono sicuro di ripagare con impegno e lavoro questa scelta”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?