Salta al contenuto principale

Calcio Lega Pro, il Melfi corre ai ripari: riecco mister Bitetto

Basilicata
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

MELFI (PZ) - Il Melfi cambia e si affida a Bitetto. Al nuovo tecnico, che torna a Melfi dopo una stagione e poco più, in dote anche un nuovo calciatore.  Il ko di Andria, quindi, è costato caro a Nicola Romaniello. Il tecnico campano subisce così il secondo esonero consecutivo in sei mesi dopo l’avvicendamento a Caserta nello scorso marzo quando i falchetti lottavano per la B. In questo caso la quarta sconfitta del Melfi in queste prime sei giornate di campionato è stata fatale per Romaniello nello scontro salvezza al Degli Ulivi. Eppure la formazione gialloverde nel secondo tempo aveva dato dei segnali di ripresa ad Andria per pareggiare ma la mancanza di concretezza ha indotto la dirigenza federiciana a sollevare dall’incarico il 42enne allenatore nativo di Aversa. Così il club gialloverde ha virato la scelta del nuovo tecnico su una conoscenza gradita.

Per intenderci Dino Bitetto, che nella passata stagione era stato il tecnico dell’Ischia da luglio 2015 a gennaio 2016 prima dell’esonero. Il nuovo allenatore gialloverde avrà la fortuna di riprendere confidenza con la squadra mediante Bruno e Di Vicino i quali nello scorso anno hanno vestito la maglia isolana. La rosa gialloverde è molto giovane e Bitetto sa come prendere in mano la situazione. A Melfi lo ha tastato nei tre anni vissuti da marzo 2012 a maggio 2015. Lo testimoniano i risultati: ha condotto nel bimestre marzo-maggio 2012 i gialloverdi alla salvezza con una giornata di anticipo, nella stagione successiva ha ottenuto la permanenza con due giornate di anticipo addirittura, poi conquistando un inaspettato quinto posto nell’anno in cui restavano in Lega Pro direttamente nove squadre nel 2013-14 ed infine ha concluso con un ottimo nono posto nell’ultimo anno in cui ha guidato i federiciani con un +15 sulla zona play-out. La dirigenza gialloverde spera che Bitetto possa riportare entusiasmo e serenità all’ambiente dopo i risultati negativi delle prime giornate.
Mancano diversi turni di campionato, per l’esattezza trentadue, e quindi c’è tutto il tempo per uscire fuori dalla zona play-out.

Domenica contro il Siracusa dovrà essere l’occasione per ritornare ai tre punti che ormai mancano da un mese, per la precisione dal 28 agosto, quando De Vena regalò l’unico successo ai gialloverdi all’esordio. Intanto, per far fronte a queste “esigenze di classifica” il Melfi ha tesserato il centrocampista brasiliano classe 1989 Bruno Leonardo Vicente. Un elemento di sicuro affidamento, che vanta anche esperienze in serie B e che lo scorso anno ha indossato la maglia dell’Akragas.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?