Tempo di lettura < 1 minuto
Ho sempre ritenuto che il più grande privilegio, sollievo e conforto dell’amicizia fosse quello di non dover mai spiegare nulla. (Katherine Mansfield)

Ci sono persone a cui capita di voler bene, io, ho scelto, di volerne  a Franci. 
Con le sue suste (tremebonde suste), i suoi musi, le monomanie, i silenzi. 
E’ come un’ostrica Mff, nasconde un mondo, prezioso, dentro. Non sai mai davvero nulla di lei, eppure quando si apre (e ti apre il cuore) è come quando il sole nasce.
Un’emozione da lasciarti senza fiato. Sempre. 
Ho scelto di volerle bene per quel suo dolore segreto, nascosto. Per il suo pudore. 
Per quei sorrisi improvvisi che le si allargano sul viso. Gli scatti da adoloscente. Le risate fatte insieme. 
Le lacrime ingoiate, sempre insieme e la rabbia soffocata sotto il senso del dovere. 
Le voglio bene per tutte le cose che ancora deve vivere. 

Le voglio bene perchè quando è felice, il mondo intorno sorride.
Buon trenta compli, tesoro. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •