X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

 “Non ti odio amore, ho solo fame”. Tra calo di zuccheri e irascibilità c’è un forte legame, a dirlo non sono io ma  un singolare studio condotto da un gruppo di psicologi della Ohio State University,  oltretutto in mezzo ci stanno pure  bamboline voodoo e spilloni.

 L’assunto della ricerca è provare come bassi livelli di glucosio nel sangue rendano più facile perdere il controllo e quindi litigare. E con chi se non con chi ci sta più vicino tipo un marito/compagno/fidanzato?. 

Emozioni, impulsi e controllo. L’aggressività è legata alla perdita di autocontrollo, dote necessaria per tenere a bada gli inevitabili sentimenti negativi all’interno della coppia o in qualunque situazione della vita.L’autocontrollo, come altri studi di psicologia mostrano, non è una risorsa illimitata: più viene usato più tende a esaurirsi. Per mantenerlo alto, ed evitare l’escalation delle liti fino all’aggressività fisica, ci vuole energia. E l’energia è data almeno in parte dallo zucchero (fonte Focus) 

 Il meccanismo alla base di questo fenomeno sta quindi nel fatto che l’autocontrollo richiede una cospicua sintesi di neurotrasmettitori, che esigono a loro volta una notevole quantità di energia fornita dal glucosio e il nostro cervello consuma circa il 20 per cento delle calorie assunte (fonte Le Scienze). 

Gli psicologi americani si sono quindi chiesti se i bassi livelli di glucosio potessero influire anche nelle relazioni amorose. Hanno quindi reclutato 107 coppie che per 21 giorni hanno misurato ogni sera la loro glicemia. La cosa divertente era che dovevano conficcare uno spillone, ne avevano 51 a loro disposizione, in una bambolina voodoo ogni volta che provavano della rabbia nei confronti del coniuge. Più il glucosio era basso, più numerosi erano gli spilloni conficcati. 

In un altro esperimento i coniugi credevano di sfidare il partner in un gioco al pc (in realtà giocavano contro il pc stesso) chi vinceva mandava un segnale rumoroso all’altro. Anche in questo caso meno glucosio, più rumore. 

Insomma prima di addentare il partner, mordete uno zuccherino. Sarà più dolce, quanto meno. 
Aveva ragione Mary Poppins: basta un poco di zucchero (e il litigio va giù). 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares