Salta al contenuto principale

Tosi e fasoi

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

Flavio Tosi, sindaco di Verona, è un eretico. Forse non è più nemmeno leghista. Possibile? Quasi quasi. Il sindaco più amato d’Italia ha istituito una fondazione che si chiama “Ricostruiamo il Paese”. Il Paese? Ma non era il bel Padano? Umberto Bossi e Bobo Maroni non avrebbero mai fatto una cosa del genere. Loro pensano a (ri)costruire la Padania, altro che Paese! Flavio Tosi, invece, l’ha fatto battezzando la fondazione “Ricostruiamo il Paese” tempo fa a Mantova. Qualche suo supporter ha commentato: «(la fondazione) è buona come la “pasta e fasoi (fagioli n.d.r.)”». Tipico piatto veronese. Ha fatto eco un altro supporter con un vecchio adagio veneto: “Mona (passerina n.d.r.), toso (ragazzo n.d.r.) tanto studiso (studioso n.d.r.), toso poco amoroso”. Il sindaco si è messo in testa di diventare il Renzi del centrodestra con l’obiettivo finale di sostituire Berlusconi nell’altra sponda. Per fare questo si è gradualmente staccato dalla Lega Nord, senza però rompere. Dialogando con tutti e, soprattutto, cominciando a viaggiare; facendosi conoscere sotto l’Arno, sotto il Tevere, sotto il Garigliano. Insomma, il Sud. Sicché va presentando il progetto “Ricostruiamo il Paese” in giro per l’Italia per incontrare imprenditori, artigiani, commercianti, professionisti e cittadini. E politici. E’ arrivato anche in Calabria facendo tappa a Catanzaro e Crotone attraverso due provvidenziali inviti. Due ganci. Ammiratori locali. Nel capoluogo regionale pare sia stato accolto con il tappeto rosso, nella città pitagorica ha dovuto fronteggiare la contestazione … indovinate di chi? dei Borbone. Avete capito bene: i nostalgici del Regno delle Due Sicilie. Il sindaco di Verona ha spiegato il suo progetto: coinvolgere gli uomini di buona volontà, partendo dai sindaci. I suoi colleghi. Insomma, gli arancioni di destra. Sembra che Tosi voglia fare prima da calamita e poi da collante alla diaspora degli ex del Pdl. Mettere a fattor comune i dispersi del Cavaliere, Alfano, Maroni-Salvini-Bossi, Scilipoti, Giorgia Meloni. Un raggruppamento dei nuovi conservatori. Di chi ci sta. Ottimista Tosi. Toso.

Scopri gli altri contenuti del Blog: 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?