X

Controlli dei carabinieri a Lamezia Terme

Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Ha aggredito la moglie in casa, davanti alla figlia minorenne, ma è stato bloccato dai carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme che hanno tratto in arresto un giovane nigeriano per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.  

I militari si sono precipitati dopo una richiesta d’intervento pervenuta da un agente della polizia penitenziaria, libero dal servizio, che aveva udito le urla della donna provenire dall’interno dell’appartamento dove vive la coppia, a Lamezia Terme.

I militari hanno trovato la donna ancora per terra, terrorizzata, mentre stringeva a sé la loro figlia minore. Forse un litigio per futili motivi aveva innescato l’ira dell’uomo che si è scagliato contro la propria consorte colpendola reiteratamente al volto.  

L’uomo è stato tratto in arresto e, a seguito dell’udienza di convalida, gli è stata applicata la misura dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares