Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME – Non ce l’ha fatta l’anziano che il 30 maggio scorso si era ustionato mentre con l’alcol aveva appiccato il fuoco a un nido di formiche (LEGGI). È morto infatti ieri sera al centro grandi ustioni dell’ospedale “Cardarelli” di Napoli Saverio Giuliano di 77 anni. L’anziano, nel tardo pomeriggio del 30 maggio scorso, mentre era intento a fare lavori di giardinaggio nella sua abitazione in via Ferlaino, aveva pensato di eliminare un nido di formiche con l’alcol, ma evidentemente aveva utilizzato una eccessiva quantità del liquido infiammabile e così la fiamma si era propagata fino a raggiungere la bottiglietta dell’alcol ancora nelle mani dell’anziano che così veniva investito dalla fiamma in varie parti del corpo, in particolare sulle braccia e un pieno viso. Fatale quindi il ritorno di fiamma che avvolse l’anziano il quale, subito soccorso, veniva trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Lamezia Terme dove gli erano state riscontrate ustioni di secondo e terzo grado. Dopo le prime cure le condizioni dell’anziano erano quindi apparse gravi al punto tale di essere trasferito con l’elisoccorso del 118 al centro grandi ustioni dell’ospedale “Cardarelli” della città partenopea dove ieri è deceduto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •