X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

La donna probabilmente aveva sottovalutato la pericolosità di una curva e il mezzo era finito in un dirupo di circa 70 metri

CATANZARO – Nella notte tra martedì e mercoledì i carabinieri di Soveria Mannelli sono intervenuti, su segnalazione al 112, in una località isolata boschiva del comune di Carlopoli dove era stato segnalato un incidente stradale con un’autovettura uscita di strada con a bordo una donna e la figlia di appena undici anni.

Un incidente probabilmente verificatosi per la pericolosità di una curva a gomito, probabilmente sottovalutata dalla donna alla guida. Accorsi sul posto, ove era giunto anche il fidanzato della donna, i militari avevano modo di rendersi subito conto della gravità del sinistro: il guardrail, all’altezza della curva, era stato sfondato e l’auto era scesa giù in un dirupo per circa 70 metri.

I militari riuscivano a individuare l’autovettura della malcapitata quasi nascosta tra alcuni arbusti: entrambe le donne non avevano riportato gravi ferite e venivano trasportate, di peso, dai carabinieri, sulla carreggiata della strada dove intanto stava arrivando il personale del 118.

La donna e la ragazzina venivano immediatamente visitate e venivano loro riscontrate lesioni giudicate guaribili rispettivamente in 15 e 7 giorni. I vigili del fuoco hanno poi provveduto alla rimozione del mezzo

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA