X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

Il sindacato di Polizia ha sottolineato l’urgenza di adeguare le piante organiche e di istituire un’aliquota fissa di Mobile e Prevenzione Crimine

CATANZARO – Una delegazione della Segreteria provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) di Catanzaro, è stata ricevuta dal procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri per, è scritto in una nota del sindacato, uno «scambio di informazioni ed opinioni sulle problematiche relative alla sicurezza, la legalità, il contrasto alla criminalità ed sulla corruzione dilagante che attanagliano il territorio».

«Nella speranza che dall’alto della sua onestà intellettuale, integrità morale e spessore professionale – è scritto nella nota del Sap – possa veicolare con maggiore incisività le criticità operative che interessano quotidianamente i poliziotti della provincia ed eventualmente favorire una più proficua e celere risoluzione delle stesse, l’occasione odierna è stata propizia anche per rendere edotto il dottor Gratteri della grave e degenerante carenza di risorse economiche ed umane in cui versano tutti i locali uffici di Polizia. Trattasi di situazioni di disagio che fatalmente finiscono per avere ricadute sull’adeguato ed efficace contrasto ai fenomeni di illegalità e di criminalità anche comune e conseguenti ripercussioni sul locale tessuto socio-economico. Ecco perché il Sap, a margine dell’incontro, ha altresì caldeggiato l’improcrastinabile necessità di adeguare le piante organiche degli uffici di Polizia della provincia ma anche l’utilità di istituire stabilmente, – soprattutto alla luce dei più recenti fatti di cronaca, un’aliquota fissa del Reparto mobile e del Reparto prevenzione crimine».

«Il Procuratore – prosegue il Sap – con il pragmatismo e la franchezza che lo contraddistinguono, ha esposto le iniziative di carattere organizzativo ad oggi adottate, le sue linee programmatiche per l’immediato futuro, ha illustrato articolatamente il progetto della nuova, moderna e funzionale sede giudiziaria che presso l’ex Ospedale Militare di Catanzaro ospiterà a breve gli uffici della Procura e di tutte le sezioni di polizia giudiziaria, ha dato infine notizia degli incontri recentemente avuti con i Comandanti Generali di Guardia di finanza e Carabinieri che hanno assicurato il tempestivo invio di nuove unità a rafforzare i presidi del nostro territorio ed infine delle rassicurazioni recentemente avute anche dal Capo della Polizia relativamente ad un congruo potenziamento in particolare dei Commissariati di Lamezia Terme e Catanzaro Lido, della Squadra mobile, della sezione della Polizia delle telecomunicazioni, della Polizia scientifica ed attinentemente alla revisione delle piante organiche degli Uffici vibonesi e crotonesi».

«Noi del Sap – ha sostenuto il segretario provinciale Sergio Riga – con orgoglio e fierezza, non solo come addetti ai lavori ma anche come associazione di categoria dei poliziotti, sosteniamo e condividiamo la visione socio-politico-morale e le proposte di riforma della Giustizia di un tenace, carismatico e coraggioso figlio della nostra terra quale è il dottor Gratteri, ormai a furor di popolo eletto dai cittadini delusi, esausti ed esasperati come l’ultimo valido baluardo per costruire una società più stabile, far riemergere un ideale di giustizia che sia per tutti e far trionfare la legalità, in risposta alla politica abulica e indolente di questi ultimi anni che indirettamente ha favorito il diffondersi di sacche di anarchia e fenomeni di impunità per chi delinque e soprattutto la recrudescenza di episodi delittuosi anche gravissimi». 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares