Gli autori della sparatoria

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

LAMEZIA TERME – Il frame di un video delle videocamere di sorveglianza della zona con due giovani a bordo di uno scooter. E’ questa l’immagine su cui si concentrano le indagini per la sparatoria avvenuta giovedì a Lamezia Terme (LEGGI LA NOTIZIA).

La polizia ha acquisito l’immagine che potrebbe essere utile per l’identificazione degli autori dell’intimidazione nei confronti di Luca Torcasio, 33 anni. I due malviventi hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco nei confronti della Seat Leon in sosta in via Capitano Manfredi. In tutto sono stati repertati otto proiettili calibro 7.65. Un intero caricatore scaricato contro l’auto di proprietà della compagna del pregiudicato, probabilmente il vero obiettivo di quello che sembra essere stata una vera e propria intimidazione.

I due -secondo quanto si è appreso – erano in un appartamento al primo piano nel momento dei colpi di pistola. Torcasio è stato coinvolto in operazioni antidroga e qualche mese fa tornato in libertà dopo essere stato prima in carcere e poi agli arresti domiciliari.

La Corte d’appello di Catanzaro, infatti, a maggio scorso, aveva revocato gli arresti domiciliari a Luca Torcasio, condannato a due anni e mezzo e 800 euro di multa in appello. A Torcasio e ad altri due imputati, i giudici di secondo grado avevano ridotto notevolmente le pene nell’ambito del processo scaturito dall’operazione “Drug family” che ad aprile 2015 portò all’arresto di sette persone per spaccio di eroina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •