X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Il guasto è solo l’ultimo di una serie di disservizi che prevede quotidianamente bagni fuori uso e vetture obsolete

LAMEZIA TERME – Treni obsoleti sempre in avaria e con bagni fuori uso. Disservizi e disagi infatti non mancano.

Un altro esempio è quanto accaduto oggi pomeriggio alla stazione di Lamezia Terme centrale dove un altro treno è andato in tilt causando disagi e notevoli ritardi fra partenze e arrivi.

Oggi, infatti, il Frecciabianca che doveva arrivare alle 14 a Salerno è andato in avaria ed è stata soppresso. Quindi in direzione sud i viaggiatori sono saliti su altri treni, ma Intercity, mentre in direzione nord il Fecciabianca era previsto da Lamezia Terme alle 17.25, ma siccome il nuovo convoglio non è arrivato il  Frecciabianca è stato soppresso e il primo treno Intercity delle 16 è partito con un’ora e mezza di ritardo per far coincidere l’orario del Frecciabianca delle 17.21 da Lamezia Terme centrale e così con un treno sono stati coperti due treni.

Il tutto lasciando viaggiatori del primo treno quasi due ore a terra, beffando anche chi aveva il biglietto della Frecciabianca che è stato fatto viaggiare con un Intercity.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares