Uno dei pozzetti danneggiati

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

SIMERI CRICHI (CATANZARO) – Un ingente furto di cavi in rame, portato a termine la scorsa notte, ha lasciato senz’acqua potabile alcuni centri della provincia di Catanzaro, tra cui il popoloso quartiere di Catanzaro Lido.

Secondo quanto denunciato dalla Sorical, la società che gestisce il servizio idrico integrato per la Regione Calabria, i malviventi sono entrati in azione nel territorio di Simeri Crichi, nei pressi del campo pozzi di Alli. Dopo avere rubato un escavatore, i malviventi hanno danneggiato i pozzi con i cavi in rame trascinando via circa 1.500 metri di cavi, del diametro di 250 millimetri, e per un valore complessivo che si aggira intorno ai 200mila euro.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Sellia Marina e della Stazione di Simeri Crichi, che hanno avviato le indagini. Non è la prima volta che il campo di Alli viene preso di mira dai ladri di rame.

I danni causati dal furto hanno provocato l’interruzione del servizio idrico nelle zone di Bellino, Giovino, Casciolino, Tiriolello, Barone oltre all’abitato di Giuliveto e Alli, tutti quartieri di Catanzaro, ma disagi si registrano anche in diversi centri del comprensorio. Gli addetti della Sorical hanno avviato i lavori per riparare il grave danno provocato.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •