X
<
>

Il governatore Mario Oliverio

Condividi:

Dopo l’accordo temporaneo raggiunto negli scorsi giorni al tavolo del governo con Alitalia per la predisposizione di nuovi voli in arrivo e partenza dall’aeroporto di Reggio Calabria la Regione incassa altre notizie positive in vista dal recupero della piena funzionalità di tutti i suoi aeroporti.

CATANZARO – Dopo l’accordo temporaneo raggiunto negli scorsi giorni al tavolo del governo con Alitalia per la predisposizione di nuovi voli in arrivo e partenza dall’aeroporto di Reggio Calabria (LEGGI LA NOTIZIA) la Regione incassa altre notizie positive in vista dal recupero della piena funzionalità di tutti i suoi aeroporti. La Commissione europea, infatti, ha comunicato l’autorizzazione del regime di aiuto notificato dalla Regione Calabria per il sostegno finanziario a vettori aerei che intendono avviare nuove rotte da e per gli aeroporti della Calabria.

L’Amministrazione regionale, infatti, su proposta del presidente della Regione Mario Oliverio, ha destinato all’intervento relativo alle “nuove rotte aeroportuali” quasi 12 milioni di euro, a valere su fondi PAC, con l’intento di favorire lo sviluppo del sistema turistico e ricettivo calabrese, nonchè di rispondere alle esigenze di mobilità dei cittadini, l’autorizzazione della Commissione Europea consente alla Regione di investire la somma nel corso dei prossimi mesi.

«Il nostro impegno – ha detto Oliverio – rimane costantemente rivolto allo sviluppo di tutto il sistema aeroportuale calabrese, senza esclusione alcuna. La misura approvata ad agosto in Giunta (LEGGI LA NOTIZIA) ed ora autorizzata dalla Commissione europea è un passo importante per rafforzare l’accessibilità alla nostra regione, attraverso un sistema di nuovi collegamenti aerei che consenta di rompere la perifericità e l’isolamento e di fare esprimere pienamente le potenzialità turistiche di una terra che sta progressivamente recuperando la sua forza attrattiva sui mercati nazionali, europei ed internazionali».

Nel dettaglio, la misura prevede la concessione di contributi per l’esercizio di una nuova rotta aeroportuale, a uno o più vettori aerei, purchè gli stessi, oltre a rispettare determinati requisiti soggettivi, si impegnino a garantire l’esercizio della stessa per i tre anni successivi all’erogazione dell’incentivo. 

Soddisfazione è stata espressa dal sottosegretario al Turismo del governo di Paolo Gentiloni. La calabrese Dorina Bianchi, infatti, ha commentato che «il via libera della Commissione Ue agli aiuti italiani per le nuove rotte aeree in Calabria è un’importante opportunità da cogliere. In combinato disposto con la società unica di gestione (LEGGI LA NOTIZIA), si potranno ora migliorare i collegamenti con la Regione Calabria con effetti positivi sia sulla mobilità che sul turismo».

In particolare, per Dorina Bianchi «la decisione della Commissione Ue, infatti, prevede che possano accedere alle agevolazioni quelle compagnie aeree che creano nuove rotte: questo vuol dire diversificare l’offerta e implementare i flussi turistici nazionali e internazionali. I vettori, dunque, potranno pianificare i voli nell’ambito di un piano condiviso con la stessa Regione in un ottica di strategia che punti alla destagionalizzazione e alla valorizzazione delle rotte turistiche e dei diversi itinerari». 

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA