X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

In diverse operazioni di controllo del territorio, gli agenti hanno anche fermato un giovane di origine bolognese per spaccio di droga

CATANZARO – Nei giorni scorsi la Polizia ha svolto una articolata attività di prevenzione  e contrasto all’illegalità e ai crimini nella provincia di Catanzaro, con l’intervento di pattuglie della Squadra Volante, del Reparto Prevenzione Crimine di Vibo Valentia, unità Cinofila antidroga, personale dei Commissariati di Polizia e della Polizia Stradale.

In un quartiere a sud della città 5 persone sono state tratte in arresto e deferite alla Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato e continuato di gas metano ed energia elettrica.

Specifici servizi sono stati espletati per la prevenzione e repressione dei reati di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, con controlli nelle aree interne ed esterne alle Stazioni Ferroviarie presenti nel capoluogo e in alcune fermate degli autobus. Nei pressi della Stazione centrale delle Ferrovie della Calabria, è stato rinvenuto un involucro carta tipo confezione da tabacco, da ignoti occultato, contenente circa 4 gr di marijuana, mentre nei pressi di Piazza Matteotti, è stato reperito un medesimo tipo di confezione contenente 5,18 grammi di marijuana. Nell’ambito di tali servizi gli Agenti della Volante hanno tratto in arresto, M.L., un giovane di origini bolognese residente a Catanzaro, trovato in possesso di 6,99 grammi di marijuana e di 500 euro in banconote di piccolo taglio.

Sono stati effettuati 159 posti di blocco, controllati 2465 veicoli, di cui circa due terzi con il sistema di controllo telematico delle targhe denominato “Mercurio”.

Per violazione al Codice della Strada sono state elevate 231 multe e per cinque automobilisti si è proceduto al sequestro amministrativo del veicolo.

Complessivamente si è proceduto alla identificazione di 2493 persone e ad effettuare 304 controlli a soggetti sottoposti agli arresti domiciliari o a sorveglianza speciale di pubblica sicurezza sia di nazionalità italiana che straniera, nonché a notificare quattro decreti di espulsione.

Personale della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, coadiuvato da personale dell’Agenzia delle Dogane e dell’ASP, ha effettuato specifici controlli a diversi esercizi commerciali cittadini, elevando per uno di questi sanzioni amministrative per violazione di prescrizione sanitarie e possesso di un congegno da gioco illegale che, è stato sottoposto a sequestro unitamente a due personal computer.

Nel corso di altre operazioni sono state, complessivamente, denunciate in stato di libertà 12 persone per vari reati, tra cui detenzione di sostanze stupefacente ai fini di spaccio, inosservanza al foglio di via obbligatorio, guida in stato di ebrezza, occupazione abusiva di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Inoltre sei persone in giovane età, tra cui due minori, sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria in quanto ritenuti responsabili del tentato furto in concorso di un veicolo nel centro cittadino.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares