X

L'ospedale di Catanzaro

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Era uscita dopo una giornata di lavoro in ospedale e stava rientrando a casa, a Catanzaro lido, ma appena scesa dall’autobus è stata travolta da un’autovettura in transito condotta da una ragazza.

E’ morta dopo ventiquattro ore l’operatrice socio sanitaria investita ieri sera nel capoluogo calabrese. La donna, Barbara Borrello, 57 anni, non è riuscita a superare prima alcuni arresti cardiaci, poi l’intervento chirurgico a cui è stata sottoposta in serata nella speranza di salvarle la vita.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, intervenuta ieri sera al momento dell’incidente, la donna aveva svolto il suo turno pomeridiano nell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro, quindi aveva preso l’autobus per tornare a Catanzaro lido. Una volta giunta nel quartiere marinaro, però, sarebbe stata investita.

Le sue condizioni sono apparse subito disperate e, stasera, è deceduta. Profondo dolore tra i colleghi dell’ospedale di Catanzaro, dove l’Oss era molto conosciuta ed apprezzata. (sa.pu.)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares