Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Maltrattamenti e una serie infinita di episodi subiti per anni all’interno delle mura domestiche, hanno indotto una donna e sua figlia a denunciare il tutto alla Polizia di Stato. Responsabile un uomo di 57 anni che, dopo il matrimonio, avrebbe sempre manifestato il suo comportamento violento e persino di disinteresse nei confronti dei due figli, omettendo di contribuire al loro mantenimento, fino ad appropriarsi dei loro guadagni una volta diventati grandi.

Ricevuta la denuncia, il personale del Commissariato di polizia di Lamezia Terme, ha subito iniziato le indagini, ottenendo riscontri su quanto avvenuto, sino a mettere a rischio anche l’incolumità delle vittime. Il Tribunale di Lamezia Terme ha emesso l’ordinanza della misura cautelare dell’allontanamento del 57enne dalla casa familiare, con l’ordine di lasciare immediatamente l’abitazione e di non farvi rientro e non accedervi senza l’autorizzazione del giudice.

All’uomo, inoltre, è fatto divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla moglie e dai figli e di mantenere, comunque, una distanza non inferiore a duecento metri se occasionalmente incontrati.