X
<
>

Un'aula di tribunale

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Assoluzione perché il fatto non sussiste: é la decisione del Tribunale di Catanzaro a conclusione del processo sui presunti illeciti, connessi alla stabilizzazione del personale all’Arpacal, l’Agenzia regionale per l’ambiente, avvenuta fra il 2008 e il 2010.

Assolti, come aveva chiesto lo stesso pubblico ministero Graziella Viscomi nella precedente udienza, il consigliere regionale Giuseppe Graziano, ex dirigente generale del dipartimento Politiche dell’ambiente della Regione ed attuale consigliere regionale; Vincenzo Mollace, ex direttore generale dell’Arpacal; Francesco Caparello, all’epoca dei fatti dirigente del settore Personale dell’Agenzia; Luigi Luciano Rossi, ex direttore amministrativo; Sabrina Santagati, ex direttore generale, e Rosanna Squillacioti, all’epoca dei fatti dirigente di settore del dipartimento Politiche ambientali della Regione.

Erano tutti accusati di abuso d’ufficio in relazione alla stabilizzazione nell’Agenzia di otto lavoratori assunti con contratto a tempo determinato dal Ministero dell’Ambiente e poi assegnati all’assessorato regionale alle Politiche ambientali.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares