X
<
>

Condividi:

FALERNA (CATANZARO) – Avrebbe preteso 250 euro, con cadenza quasi mensile, da un compaesano che percepiva una pensione di 290 euro. Lo hanno scoperto i Carabinieri della Stazione di Falerna Scalo che hanno tratto in arresto un trentaseienne falernese con l’accusa di estorsione continuata.

Il servizio di appostamento predisposto dai militari la scorsa notte ha consentito di documentare come la vittima, dopo essere stata minacciata di aggressione, sia stato costretto a consegnare al suo aguzzino la somma in contanti di 250 euro. Successivi accertamenti hanno permesso di dimostrare come l’episodio fosse solo l’ultima delle estorsioni effettuate e che si protraevano da circa un anno durante il quale la vittima, con cadenza quasi mensile, ha consegnato al giovane 250 dei 290 euro percepiti come pensione, per un danno complessivo di circa 3.000 euro.

L’uomo, già tratto in arresto lo scorso 20 marzo per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e tentata violenza sessuale nei confronti della propria consorte, è stato condotto in carcere, come disposto anche al termine dell’udienza di convalida.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA