X

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – La Guardia di Finanza di Lamezia Terme ha dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo nei confronti di F.G., noto soggetto pregiudicato originario del reggino, ma residente nella città lametina. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Catanzaro – Sezione Seconda Penale, su richiesta della Procura lametina, sulla base delle indagini svolte dal Gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme, che hanno consentito di mettere in luce la pericolosità del soggetto, e la sua dedizione al compimento di gravi reati, dei cui proventi egli ed i suoi familiari hanno vissuto abitualmente, in modo agiato, per anni.

I finanzieri hanno dovuto ricostruire la posizione reddituale del soggetto e dei suoi familiari conviventi, a partire dal 1979, per determinare la sperequazione esistente tra le entrate legittime e le disponibilità patrimoniali accumulate. I beni nella disponibilità dell’indagato sono infatti di valore del tutto sproporzionato ed ingiustificato rispetto ai redditi leciti dichiarati ed al tenore di vita da questi mantenuto nel tempo.

Da qui il sequestro di beni mobili ed immobili per un valore complessivo di circa 335mila euro. Tra questi, una villa con terreno circostante, ubicata nella periferia sud della città, e due autoveicoli, oltre a denaro versato su depositi bancari.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares