X

Il coltello utilizzato per l'aggressione

Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – E’ agli arresti domiciliari, dopo aver confessato, l’anziano che ieri mattina nella villa comunale di corso Numistrano ha accoltellato un 75enne, A.C., attualmente in prognosi riservata (LEGGI LA NOTIZIA).

Saverio Vonella, 92 anni, è accusato di tentato omicidio e in considerazione della sua età sono stati disposti gli arresti domiciliari dal pm Emanuela Costa in attesa dell’udienza di convalida. Vonella, per futili motivi, aveva sferrato una coltellata al 75enne, ferendolo gravemente, allontanandosi subito dopo dal luogo. Sulla base delle informazioni acquisite dgli agenti della volante e della Squadra di Polizia giudiziaria del Commissariato di Lamezia, Vonella è stato identificato poco dopo il ferimento ma non era stato rintracciato anche nella sua abitazione.

L’autore, residente a Lamezia, si presentava poi al commissariato e, messo davanti all’evidenza dei fatti contestatigli, rendeva ampia confessione alla presenza del suo legale. L’arma del delitto, un coltello rinvenuto poco distante dal luogo dell’accoltellamento, veniva sottoposta a sequestro. Le ragioni dell’accoltellamento venivano individuate in pregressi dissidi tra i due che, nella mattinata di ieri, erano degenerati quando il 75enne, notato Vonella a bordo di un’auto, col pretesto di divergenze per motivi di viabilità, lo aveva redarguito verbalmente, a quel punto Vonella scendeva dal mezzo sul quale si trovava colpendo il 75enne con un coltello che aveva con sé.

Per Vonella, dunque, dopo la confessione scattava l’arresto Il ferito, dopo le prime cure all’ospedale di Lamezia, è stato trasferito all’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro dove si trova ricoverato in prognosi riservata.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares