X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Un’autofficina abusiva è stata scoperta a Lamezia Terme dai carabinieri e dai carabinieri forestale che hanno denunciato un 64nne per esercizio abusivo di una professione e gestione illecita di rifiuti.

I militari, nell’ambito di un’attività finalizzata al rispetto delle norme di tutela ambientale, insospettiti dal continuo via vai di auto e persone sono intervenuti in un piccolo locale, in Via del Progresso, dove hanno accertato la presenza di una vera e propria struttura di autoriparazioni priva di qualsivoglia titolo autorizzativo. Durante le attività di controllo è stata accertata la presenza di rifiuti speciali pericolosi consistenti in oli esausti di motore, apparecchiature meccaniche e batterie di auto in assenza della documentazione ne comprovasse il corretto smaltimento e/o recupero. Il locale adibito ad autofficina e il materiale presente sono stati posti sotto sequestro.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares