X
<
>

Antonio Catricalà

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Il presidente, Nino Spirlì, e gli assessori della Giunta regionale della Calabria esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa dell’ex sottosegretario di Stato e garante dell’Antitrust Antonio Catricalà (LEGGI).

«Antonio Catricalà – affermano i componenti dell’esecutivo regionale – era un grande calabrese, una figura pubblica di cui andare orgogliosi; un uomo delle istituzioni, alle quali ha dato tutto se stesso con encomiabile e straordinario spirito di servizio e di appartenenza. La Calabria non può che essergliene grata. Siamo vicini alla sua famiglia». 

La notizia della tragica fine di Antonio Catricalà ha provocato commozione anche nei palazzi istituzionali e nel mondo della politica.

Elisabetta Casellati, che ha annunciato la notizia ai senatori riuniti nell’Aula di Palazzo Madama, ha chiesto un minuto di silenzio in memoria dell’ex sottosegretario alla presidenza del consiglio.

Renato Brunetta, ministro della Pa, lo ha ricordato come «un grande servitore dello Stato» che «lascia un incolmabile vuoto in tutti quelli che lo hanno conosciuto e hanno avuto l’onore e il privilegio di lavorare con lui».

Giudizio condiviso da Mariastella Gelmini, ministro per gli Affari regionali, da Antonio Tajani, vice presidente di Forza Italia («ha illustrato in modo incredibile e positivo il Paese», ha affermato) e dal deputato di Leu, Stefano Fassina, che ha detto: «È stato un grande uomo delle istituzioni in tutti i ruoli svolti sempre con grande professionalità».

Per Silvio Berlusconi oggi «l’Italia con lui perde un vero “grand commis” dello Stato, un protagonista della vita pubblica di alto livello».

Maria Elena Boschi, capogruppo di Italia viva alla Camera, lo ha descritto come «un uomo che ha dedicato, con passione, la vita alle istituzioni» e che «ha mostrato professionalità e rigore».

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, si è detta «incredula e scioccata», è stato, ha commentato, un «grande servitore dello Stato». Stesse parole espresse dal segretario del Partito democratico, Nicola Zingaretti, che in un post su Twitter ha aggiunto: «La sua morte colpisce e fa riflettere».

Roberto Calderoli, esponente della Lega e vice presidente del Senato, ha ricordato l’impegno di Catricalà «per l’Italia e per gli italiani, senza mai apparire, in silenzio, con serietà, competenza e passione».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares