X
<
>

Il procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri nell'aula bunker di Lamezia

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – «La Commissione di studio per la giustizia nel Sud è offensiva nella sua impostazione». Nicola Gratteri non usa mezzi termini e boccia la proposta avanzata dai ministri Mara Carfagna e Marta Cartabia.

Intervistato a “Otto e Mezzo”, su La7, da Lilli Gruber, Gratteri ha spiegato: «Non ho visto nulla di concreto con questa commissione, ci sono grandissimi amministrativi anche al Sud e Catanzaro ha smaltito tutte le pratiche arretrate durante il Covid».

Una difesa dell’operato del Sud e di Catanzaro in particolare, con Gratteri che ha ribadito: «Abbiamo realtà efficienti e l’idea della commissione ci offende». Il procuratore capo di Catanzaro ha anche commentato il maxi processo in corso contro la ‘ndrangheta: «Rinascita Scott sta andando bene», ha concluso.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA