X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CURINGA (CATANZARO) – Sono ancora persone provenienti da altra Regione o nazionalità a introdurre il Covid 19 in Calabria.

È probabile, infatti, che vi siano nuovi casi positivi al Covid 19 a Curinga, forse due albanesi ed un uomo residente a Curinga ma proveniente da altra Regione ( i cui familiari sono stati invitati ad effettuare il tampone e rimanere in isolamento).

Dopo il caso di un giovane universitario proveniente da Roma nel mese di maggio risultato positivo al Covid ed asintomatico e di una donna di ritorno da un viaggio in Bulgaria (per far visita ai parenti) nel mese di luglio risultata anch’ella positiva pur se asintomatica ora è la volta di altri casi.

Si attendono i dati ufficiali. Ricordiamo che già il 19 luglio il Sindaco di Curinga Vincenzo Serrao aveva allertato la popolazione fornendo opportuni indicazioni sul comportamento corretto da tenere.

Serrao spiegava infatti che la scelta di effettuare tamponi a campione e non a tappeto a persone provenienti da altre Regioni avrebbe esposto comunque a rischio la popolazione calabrese, per cui suggeriva di continuare a mantenere le regole del distanziamento sociale, uso della mascherina nei luoghi chiusi, opportuna igiene delle mani. Nella giornata di ieri altri due i casi in Calabria uno ricoverato all’ospedale di Reggio uno a Crotone (LEGGI).

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares