X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

GIMIGLIANO – Si aggrava il bilancio dei contagi a Gimigliano, centro alle porte del capoluogo di Regione, dopo che due sere fa era risultato positivo un giovane residente (LEGGI), dipendente di una ditta di Catanzaro il cui titolare e la moglie (medico in servizio al policlinico di Germaneto) erano a loro volta risultati positivi nella giornata di ieri (LEGGI).

Quattro (e non tre come inizialmente ritenuto) dei tamponi a cui sono stati sottoposti ieri mattina i familiari del ragazzo – posti immediatamente in isolamento domiciliare – hanno, purtroppo dato esito positivo. Ancora nessuna notizia del risultato dei tamponi effettuati sul medico di turno alla postazione di continuità assistenziale (ex guardia medica) di Gimigliano – presso il quale il giovane si era recato in un primo momento la sera di mercoledì – e sulle altre persone venute a stretto contatto con il contagiato e anch’esse poste fin da subito in isolamento preventivo.

Il sindaco di Gimigliano, Laura Moschella, ha inteso invitare la cittadinanza a mantenere la calma, assicurando che sono in atto tutti i monitoraggi necessari per risalire ai contatti che le persone risultate positive hanno avuto in questi ultimi giorni. Il giovane primo contagiato intanto si trova ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Pugliese del capoluogo in condizioni stazionarie.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares