X
<
>

Personale medico

Condividi:

CATANZARO – Saranno 119 i sanitari che, a Catanzaro e Cosenza, saranno vaccinati contro il Covid nel V-day del 27 dicembre, il giorno in cui, simbolicamente, partirà in contemporanea in tutta Europa la campagna vaccinale.

Nel capoluogo i primi a sottoporsi al vaccino saranno 11 infermieri del Policlinico universitario Mater Domini e 28 dell’ospedale “Pugliese”. In questi giorni è in programma il corso per coloro che saranno chiamati a somministrare le dosi.

A Cosenza, invece, saranno 80 tra medici ed infermieri dell’ospedale Annunziata e dell’Azienda sanitaria. Chi, invece, sembra che non sarà sottoposto alla prima vaccinazione che inizierà a gennaio, è la categoria degli odontoiatri. Tanto che Giuseppe Guarnieri, presidente della Frao, la Federazione Regionale Albi Odontoiatri, ha scritto al presidente della Regione Nino Spirlì chiedendo «l’inclusione della categoria dei dentisti libero professionisti e dei loro assistenti tra gli operatori sanitari e socio sanitari, destinatari del vaccino anti-coronavirus».

Al vaccino guarda tutto il mondo per frenare il virus che in Calabria, nelle ultime 24 ore, ha contagiato altre 232 persone (LEGGI I DATI).

L’avvio della vaccinazione, dunque, è ormai prossima ma gli esperti raccomandano comunque di attenersi alle regole base della lotto al Covid: mascherina e distanziamento. E a questo riguardo, il questore di Cosenza Giovanna Petrocca, incontrando i giornalisti, ha fatto sapere che nei giorni in cui è prevista la “zona rossa”, i controlli nel cosentino saranno serrati.

«Faccio appello alla cittadinanza – ha detto – affinché rispetti le regole, perché noi saremo rigidissimi considerato che si tratta della salute di tutti».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA