X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME – Focolaio familiare letale per un 75enne. Nella giornata di ieri, del crollo dei contagi dopo i 40 casi positivi (che però si riferivano a giorni precedenti), in città si è registrato però un altro morto (e sono otto dall’inizio della pandemia).

E’ deceduto nei giorni scorsi un 75enne, G.D.F, dipendente Enel in pensione, che si trovava ricoverato da alcuni giorni in terapia intensiva a Catanzaro.

L’uomo è rimasto contagiato nell’ambito di un focolaio familiare di alcuni giorni fa (pare che in passato avesse sofferto di problemi cardiaci).

Per quanto riguarda i dati forniti dall’Asp di Catanzaro al 13 gennaio e pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Lamezia Terme (Bollettino Covid), sono stati disposte quarantene per 4 persone positive al Covid e altre 2 quarantene per altrettante persone che hanno avuto contatti stretti e protratti con i positivi.

Registrate, inoltre, 4 guarigioni per cui resta inalterato il numero dei casi attualmente attivi in città (303).

Il tutto dopo il balzo di contagi al Covid in città quando all’11 e al 12 gennaio si erano registrati 40 nuovi positivi a fronte di 13 guarigioni oltre a 21 quarantene domiciliari per contatti stretti e protratti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares