X

Tempo di lettura 2 Minuti

CONFLENTI (CATANZARO) – Non ci sono casi positivi di coronavirus a Conflenti e questo nonostante la comunicazione data dall’Asp al sindaco Serafino Pietro Paola qualche giorno fa (LEGGI LA NOTIZIA).

«Quando venerdì scorso ho ricevuto dall’Arma dei Carabinieri la notizia del primo caso positivo di coronavirus a Conflenti – dice oggi il primo cittadino – ho fortemente sperato che questa fosse il risultato di una svista, di uno sbaglio, di una qualche biasimevole inesattezza. I successivi colloqui telefonici con i Responsabili Asp hanno fatto, però, via via scemare le mie già esigue speranze circa questo, purtroppo solo desiderato, errore di valutazione sui risultati del tampone, che era e restava inequivocabilmente positivo».

«Ho contattato telefonicamente, uno ad uno – riprende il suo racconto il sindaco – tutti coloro i quali mi sono stati indicati come soggetti da attenzionare invitandoli ad attenersi scrupolosamente alle prescrizioni di quarantena nel proprio domicilio, mentre ricevevo un incalcolabile numero di telefonate da parte di cittadini che legittimamente chiedevano chiarimenti. Il giorno dopo, sabato 18 aprile, dopo essere pervenuta ed acquisita al protocollo del Comune la nota del Dipartimento Prevenzione Asp, di conferma del caso positivo al coronavirus, ho provveduto a diffondere sulle pagine social del Comune la necessaria e doverosa informativa alla cittadinanza».

A quel punto il colpo di scena: «Nella stessa serata di sabato – racconta ancora Paola – l’oramai insperato spiraglio di speranza: un nuovo tampone aveva dato esito negativo. Domenica sera la conferma, ancora in modo informale, del risultato negativo anche su un terzo tampone. Qualche minuto fa, finalmente, la comunicazione ufficiale di rettifica da parte del Dipartimento Prevenzione dell’Asp di Catanzaro: a Conflenti non ci sono casi di coronavirus».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares