X
<
>

Felice Saladini

Condividi:

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Arrivano i provvedimenti per l’aggressione a Felice Saladini, presidente della neonata società calcistica Fc Lamezia Terme, e al vicepresidente Angelo Ferraro (LEGGI).

La polizia del commissariato di Lamezia Terme ha eseguito quattro Daspo (Divieto di Accesso ai luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive) per periodi di tempo ricompresi tra tre e quattro anni, emessi dal Questore di Catanzaro Mario Finocchiaro, nei confronti di B.P.B., B.M., B.A., C.F., di età compresa tra i 21 e i 63 anni, tutti di lametini.

La vicenda risale allo scorso 4 settembre, quando un gruppo di ultras della ex Vigor Lamezia aggredì i due dirigenti mentre si trovavano, insieme ai propri familiari, presso il ristorante pizzeria “Chapò”, per la cena in occasione della presentazione della nuova squadra.

L’istruttoria condotta dal personale dell’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Anticrimine ha accertato che l’aggressione era indubbiamente maturata a seguito del malcontento che da tempo aleggiava nella tifoseria della Vigor, contraria sin dall’inizio alla decisione di formare un’unica compagine calcistica per la città di Lamezia Terme.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA