X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Una saccatura tende ad isolare un minimo sul Tirreno meridionale, causa di spiccata instabilità su parte dell’Italia, interessando in particolar modo le aree tirreniche del Centro-Sud. Rovesci e temporali sparsi, infatti, continueranno ad interessare la Sicilia estendendosi alla Calabria, mentre i fenomeni risulteranno più isolati sui restanti settori tirrenici centro-meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che fa seguito ed estende quello diffuso nei giorni precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento.

L’avviso prevede dal primo pomeriggio di oggi, sabato 12 settembre, precipitazioni a prevalente carattere temporalesco sulla Calabria, specie sui settori centro-meridionali. Dalla serata si prevede il persistere di precipitazioni a prevalente carattere temporalesco sulla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, domenica 13 settembre, allerta gialla per rischio temporali e rischio idrogeologico sulla Sicilia.

  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares