X
<
>

I rifiuti sulla spiaggia di Sant'Andrea

Tempo di lettura 2 Minuti

SANT’ANDREA (CATANZARO) – Niente da fare. Come ogni anno, la riserva “Vallone Bruno”, a ridosso della splendida spiaggia di Sant’Andrea apostolo dello Jonio, si riduce a una discarica a cielo aperto. Lo spettacolo è deprimente, inquietante. Lo notano i frequentatori abituali, ma soprattutto i turisti, che quest’anno in misura ancora maggiore rispetto al passato son venuti nel Basso Jonio a godere di luoghi che difficilmente ritrovano altrove: luoghi silenziosi, in mezzo alla natura, con spiaggia ampissima e mare cristallino e profondo.

Eppure il biglietto da visita rimane quello schifoso di sempre. Negli scorsi anni alcune associazioni hanno compiuto una meritoria azione di pulizia, strappando all’amministrazione comunale la “promessa” di mantenere pulito il sito, magari effettuando una bonifica o quanto meno installando le telecamere di sorveglianza per individuare gli incivili che, in maniera seriale, deturpano il territorio. E specificatamente quella porzione di territorio.

Nessun provvedimento, purtroppo, è stato nel frattempo intrapreso. Come se mantenere in condizioni decorose la macchia mediterranea che circonda la spiaggia fosse una questione di poco conto, come se non fosse prioritario garantire l’igiene pubblica in luoghi che dovrebbero essere protetti. Insomma, si plaude alle associazioni quando compiono delle azioni di civiltà ma, spesso, alle nostre latitudini, non si interviene per dare seguito alle azioni virtuose messe in atto. In questo anno molto particolare, si aggiunge un altro fattore di criticità: gli incendi.

Il Basso Jonio ha pagato un prezzo salatissimo, con decine di ettari andati in cenere. La presenza di discariche abusive sul territorio, come quella di “Vallone Bruno”, rischiano di creare dei seri pericoli di salute pubblica, se bruciate, comportando il rilascio di sostanze nocive come la diossina. Turismo, servizi, tutela e valorizzazione del territorio restano parole vuote se non connesse ad un’incisiva quanto semplice azione di ripristino, ovunque, del decoro urbano.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA