X

Luigi Sbarra con Annamaria Furlan

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Il Consiglio generale della Cisl, riunito oggi a Roma, ha eletto Luigi Sbarra segretario generale aggiunto della confederazione di via Po e nominato Gigi Petteni alla presidenza dell’Inas, il patronato della Cisl. E’ stata la stessa leader della Cisl, Annamaria Furlan, a proporre al Parlamentino del sindacato i due nomi. Petteni lascia, quindi, la segreteria confederale e va a sostituire al patronato Cisl Domenico Pesenti.

«E’ una scelta quella di Luigi Sbarra che rafforza la squadra della segreteria confederale e rappresenta stabilità e prospettiva per la nostra organizzazione», ha sottolineato Furlan nel suo intervento, evidenziando che è «un sindacalista di grande esperienza. Il suo è un ritorno positivo al mio fianco nella squadra della segreteria confederale dopo tre anni in cui ha fatto un ottimo lavoro alla Fai Cisl», la federazione agroalimentare e ambientale la cui guida si appresta a lasciare.

Furlan ha ringraziato per il lavoro fatto in questi tre anni nella segreteria confederale Gigi Petteni, «un lavoro impagabile e straordinario, sempre in un perfetto lavoro di squadra, portando a casa accordi importanti con tutte le associazioni imprenditoriali».

Ora «sono sicura che rafforzerà la confederalità dell’Inas Cisl, rilanciando il ruolo fondamentale del patronato nel nostro Paese». Sbarra ha a sua volta ringraziato «per la fiducia e la grande responsabilità» affidatagli.

«Il mio percorso – ha affermato subito dopo l’elezione – sarà orientato dalla bussola messa a punto dalla Cisl in questi tre anni, con un progetto politico e organizzativo che metta al centro il valore della persona e la dignità del lavoro. Europa, occupazione, fisco, famiglia e mezzogiorno: queste sono le priorità della Cisl. In questi anni – ha ricordato – abbiamo lavorato tanto, raggiungendo obiettivi strategici sia nelle politiche generali che di settore».

Alla guida dal 2016 della Fai Cisl, Sbarra, classe 1960 calabrese, ha alle spalle un’esperienza maturata sia a livello territoriale che nazionale: formato come dirigente sindacale nel 1984 alla scuola dei quadri Cisl di Taranto, negli anni successivi ricopre, tra l’altro, il ruolo di segretario generale della Cisl di Locri, di Reggio Calabria e poi della Calabria. Nel 2009 viene eletto segretario confederale della Cisl nazionale, ruolo lasciato tre anni fa per guidare la categoria dell’agroalimentare della Cisl.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares