Il capo politico del M5S Luigi Di Maio

Tempo di lettura < 1 minuto

ROMA – La villetta di Francesco Aiello, il candidato M5S per le regionali in Calabria che proprio ieri aveva sciolto la riserva (LEGGI LA NOTIZIA), è stata dichiarata parzialmente abusiva e in parte da abbattere.

La vicenda è anticipata oggi da Repubblica.

La villa si trova a Carlopoli, in provincia di Catanzaro, ma prima il Tar e poi il Consiglio di Stato hanno condannato Aiello e il fratello disponendo la demolizione di un piano.

Sulla vicenda è subito intervenuto il capo politico del M5S Luigi Di Maio che ha commentato dicendo: «Ho letto come voi la notizia, aspetto chiarimenti».

La villetta, edificata negli anni ’80’, sarebbe stata costruita violando la quota delle cubature previste. Secondo quanto riporta il quotidiano la casa risulta «per lo più abusiva». Nel corso della vicenda, durata un decennio, dopo vari esposti e sanatorie la casa è rimasta integra nonostante la decisione dei giudici sull’abbattimento del secondo piano, demolizione mai effettuata .

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •