X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

CATANZARO – Molte facce nuove e diversi ritorni. Il nuovo Consiglio regionale della Calabria sarà composto da 19 componenti per la maggioranza di Jole Santelli e 11 per l’opposizione che sarà guidata da Pippo Callipo.

Secondo i dati diffusi dal Ministero dell’Interno, ed in attesa delle conferme ufficiali, visti anche molti candidati staccati di pochi voti, il maggior numero di seggi sono stati assegnati a Forza Italia (5), seguita da Lega (4), Fratelli d’Italia (4), Santelli Presidente (2), Udc (2), Casa delle Libertà (2). Per l’opposizione il Partito democratico ha conquistato 5 seggi, seguito dalla buona prova di Io Resto in Calabria con 3 seggi e 2 alla lista Democratici e Progressisti.

LEGGI LA COMPOSIZIONE DEL NUOVO CONSIGLIO REGIONALE CON I NOMI E I VOTI DI TUTTI GLI ELETTI

Eletti Circoscrizione Cosenza

La suddivisione dei seggi è avvenuta nelle tre circoscrizioni. Al Nord, la provincia di Cosenza, sono stati eletti: Pietro Molinaro (Lega); Gianluca Gallo e Antonio De Caprio (Forza Italia); Pierluigi Caputo (Santelli Presidente); Luca Morrone (Fratelli d’Italia); Giuseppe Graziano (Udc). Per l’opposizione Domenico Bevacqua e Carlo Guccione (Pd); Graziano Di Natale (Io Resto in Calabria); Giuseppe Aieta (Democratici e Progressisti).

Eletti Circoscrizione Catanzaro, Vibo Valentia e Crotone

Per l’area centrale della Calabria sono due i seggi conquistati dalla Lega: Filippo Mancuso e Pietro Raso. Quindi, risultano eletti: Domenico Tallini (Forza Italia); Sinibaldo Esposito (Casa delle Libertà); Filippo Pietropaolo (Fratelli d’Italia); Vito Pitaro (Santelli Presidente). Per l’opposizione gli eletti sono: Libero Notarangelo e Luigi Tassone (Pd); Francesco Pitaro (Io Resto in Calabria); Flora Sculco (Democratici e Progressisti).

Eletti Circoscrizione Reggio Calabria

Per l’area Sud della Regione è Fratelli d’Italia a conquistare due seggi grazie al buon risultato ottenuto, gli eletti sono: Domenico Creazzo e Giuseppe Neri. Altri due i seggi conquistati da Forza Italia: Giovanni Arruzzolo e Domenico Giannetta. A seguire Nicola Paris (Udc); Clotilde Minasi (Lega) e e Giacomo Pietro Crinò (Casa delle Libertà). Per l’opposizione confermato il presidente uscente del Consiglio regionale, Nicola Irto (Pd), mentre un seggio è stato assegnato a Marcello Anastasi (Io Resto in Calabria).

Le curiosità

In assoluto, il maggior numero di preferenze è andato a Nicola Irto (12.568), seguito da Gianluca Gallo (12.053). Il meno votato è Marcello Anastasi che entra a Palazzo Campanella con 1.072 preferenze.

Eletto a Catanzaro Domenico Tallini, che la Commissione parlamentare antimafia aveva indicato come “impresentabile”, scatenando una serie di polemiche. Fuori dal Consiglio regionale, invece, l’altro “impresentabile”, Giuseppe Raffa, candidato nella circoscrizione Sud.

Solo due le donne elette in Consiglio, considerato che non esistono le “quote rosa”: si tratta di Clotilde Minasi per la maggioranza e Flora Sculco per l’opposizione. A loro si aggiunge Jole Santelli, prima presidente donna per la Calabria.

Tra gli esclusi eccellenti spicca il nome di Pino Gentile che con la lista della Casa delle Libertà ha conquistato 7.821 voti, Non ce l’ha fatta ad essere eletto, per la prima volta in 49 anni, Giuseppe Gentile, detto Pino, 76 anni, fratello di Antonio, ex sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico.

Sono stati “bocciati” anche Tonino Scalzo, ex consigliere del Pd candidato con l’Udc; Mauro D’Acri e Franco Sergio eletti nella precedente legislatura con il centrosinistra e candidati nel centrodestra.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares