X
<
>

Il comune di Lamezia Terme

Tempo di lettura < 1 minuto

LAMEZIA TERME – Incredibile, ma vero. Il Comune di Lamezia è stato escluso dal Bando Cultura e identità (e non dal bando Borghi come inizialmente ritenuto) perché non è stato allegato il documento d’identità del legale rappresentante (articolo 6 dell’avviso) in questo caso del sindaco.

Non è, dunque, un periodo fortunato per il Comune di Lamezia che da qualche giorno è guidato da una commissione straordinaria dopo la sentenza del Tar che l’11 dicembre scorso ha annullato le elezioni comunali di novembre 2019 disponendo nuove elezioni in 4 sezioni, comportando così la sospensione del sindaco Mascaro, della Giunta e del Consiglio comunale (LEGGI LA NOTIZIA).

Ora la beffa dell’esclusione dai fondi per il progetto strategico per la valorizzazione dei Borghi della Calabria ed il potenziamento dell’offerta turistica e culturale.

Lamezia Terme, infatti, è stata esclusa dal Bando regionale per i finanziamenti da un minimo di 300.000 fino a un 1.500.000 per la valorizzazione I Vagli a San Biagio – Borgo Antico di Sambiase in Festa.

Come si ricorderà, il 21 dicembre scorso è stato approvato il decreto dirigenziale che finanzia 100 milioni di euro a favore di 73 Comuni in relazione all’”avviso pubblico per il sostegno di progetti di valorizzazione dei borghi della Calabria.

  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares