X
<
>

Un treno Freccia Bianca

Condividi:

REGGIO CALABRIA – A leggere il bilancio del primo quadrimestre 2017 di Trenitalia la Calabria sta vivendo una stagione rosea nel trasporto su rotaie: più di 19.300 treni per un totale di oltre 2 milioni di chilometri percorsi, con un indice di regolarità (corse effettuate rispetto alle programmate) del 99%, una puntualità reale (arrivo entro i 5 minuti dall’orario previsto) al 90%, e soltanto l’1% delle corse cancellate e il 4% in ritardo per cause imputabili direttamente a Trenitalia.

Numeri di tutto rispetto che la società che gestisce il trasporto su linea ferrata evidenza nell’ambito di «un trend positivo grazie alle performance di marzo (puntualità reale 92%) ed aprile (puntualità reale 92,2%)».

Inoltre, Trenitalia mette in luce come siano positivi anche «i risultati dell’ultima indagine demoscopica sul gradimento del servizio che a fine marzo 2017 vede il 71,12% degli intervistati dichiararsi soddisfatti del viaggio nel suo complesso».

Quindi, risultati positivi sotto il profilo delle statistiche ma anche sotto quello della percezione da parte dei passeggeri anche se per il momento il dato si ferma al 71,12% degli intervistati. Numeri che comunque «risultano superiori alla media generale per quanto riguarda le performance di puntualità reale nelle ore di punta del mattino: nella fascia 6-10, infatti, è il 92,8% dei treni ad arrivare puntuale. Sale al 97,1% se si considerano solo le cause dipendenti da Trenitalia e al 95% nella fascia oraria serale (16-20)».

In conclusione, Trenitalia evidenzia come «in particolare, in Calabria sono migliorate la regolarità e la qualità del servizio che, secondo le ultime rilevazioni chiuse il 31 marzo scorso e condotte da una società demoscopica esterna al Gruppo FS, evidenziano un miglioramento (+2,1% rispetto allo stesso periodo del 2016) del grado di soddisfazione dei clienti espresso sul viaggio nel suo complesso».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA