X
<
>

Mister Davide Dionigi

Tempo di lettura < 1 minuto

UN CATANZARO dai due volti. Un primo tempo con otto minuti drammatici, al punto da incassare tre reti, e un secondo tempo spavaldo, al punto da pareggiare i conti.

Succede di tutto nella trasferta siciliana contro il Trapani, valida per il posticipo del campionato di serie C. I giallorossi vanno sotto di tre reti con un punteggio che avrebbe tagliato le gambe a chiunque. Al 21′ è Reginaldo a portare in vantaggio i padroni di casa, ma dopo appena sei minuti arriva il raddoppio di Bastoni, quindi il gol che sembra chiudere la gara, al 31′, con Maracchi.

La gara appare già chiusa, nonostante il Catanzaro non avesse giocato così male. Nel secondo tempo, però, arriva il riscatto che nessuno si sarebbe aspettato. Gli uomini di mister Dionigi mettono in campo tanta grinta e tanto cuore. Al 61′ è Zanini ad accorciare le distanze e dopo appena tre minuti è Infantino a riaprire definitivamente l’incontro.

Il definitivo pareggio arriva con Onescu al 75′, chiudendo così un match incredibile che può dare coraggio e morale ai giallorossi. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares