X
<
>

Alessio Di Massimo in azione

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Il problema vero, a questo punto, è quello di convincere la Triestina a “mollarlo”. Già, perché Alessio Di Massimo, il meno reclamizzato fra i centravanti prelevati la scorsa estate dal Catanzaro, si è rivelato essere poi quello più prolifico, segnando nove reti e sfiorando di un soffio la doppia cifra.

Qualora fosse riuscito a toccare quota dieci, avrebbe così segnato lo stesso numero di reti siglate nelle precedenti tre stagioni trascorse alla Sambenedettese.

Il centravanti teramano, per una stagione anche nel Settore giovanile della Juventus, ha rappresentato una gran bella sorpresa, aiutato in tal senso anche dalla nuova posizione tattica disegnata per lui da Antonio Calabro, che praticamente lo ha arretrato di qualche metro, facendogli fare la mezzala, per sfruttarne gli inserimenti.

Sarebbe un bel colpo, per il Catanzaro, riaverlo per la prossima stagione. Intanto il club giallorosso con un’apposita scheda, ha evidenziato i numeri dell’attaccante classe 1996, la cui avventura a Catanzaro è stata senza alcun dubbio positiva. Ha giocato per un totale di 2569 minuti, con 9 reti e 4 assist. Sono stati 74 i tiri effettuati e 114 i dribbling: identico il numero di palle recuperate, con 8 ammonizioni e 0 espulsioni. Cifre interessanti, anche se è mancato quel decimo gol che, magari, avrebbe permesso al Catanzaro di andare avanti nei play off.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares