X
<
>

Antonio Calabro tecnico del Catanzaro

Condividi:

La coppa dopo il campionato. Un mercoledì in campo per dimenticare due ko di fila e per provare ad andare avanti nella manifestazione. L’occasione è propizia per dare spazio a coloro che hanno giocato di meno e che dovranno mettersi in mostra per dare utili indicazioni al proprio allenatore. Domani alle 14.30 il Catanzaro al Ceravolo riceve il Palermo e la gara giunge opportuna, sia per mettersi alle spalle le recenti sconfitte, sia per reagire prontamente.

Un’occasione per tutti

È una chance per il Catanzaro, la gara interna, per andare avanti nella manifestazione e per giocare senza sottoporsi a una lunga trasferta. Per il tecnico Antonio Calabro è invece «un’occasione per vedere all’opera tutti». L’impegno arriva dopo due sconfitte in due partite ben giocate ed è quindi importante la reazione dello spogliatoio. «Lavoro per persuadere i ragazzi a lavorare come stiamo facendo e migliorare ancora. A livello mentale – aggiunge il tecnico delle aquile – dobbiamo reagire in positivo, non voglio teste basse».

Le lacrime di Fazio

Quel “liscio” al San Nicola di Bari ha portato alla rete di Simeri e, di fatto, alla sconfitta. Da Antonio Calabro arrivano però soltanto parole di elogio per Fazio, dispiaciuto per lo svarione che ha consentito il raddoppio del Bari: «Dopo la partita piangeva seduto per terra, in un angolo dello spogliatoio. Questo fa capire la bontà umana e morale di questo giocatore. Gli ho detto che è forte, che è sempre stato uno dei migliori e che continuerà ad esserlo. Io ho bisogno di gente come Fazio, con un valore morale e umano molto alto. Si rialzerà più forte di prima».

I precedenti in Coppa Italia

Vi è un solo precedente tra le due formazioni nel torneo di Coppa Italia di Serie C, risalente alla fase finale – girone E stagione 1992-1993, quando il 16 gennaio del 1993 il Palermo ospitò il Catanzaro alla 2ª giornata. La partita si concluse con un pareggio per 1-1 grazie alle reti di Cecconi al 45’ su rigore e pareggio di Bianchini al minuto 82.

I convocati

Non ci sono Rolando e Porcino, usciti malconci dalla gara di sabato a Bari. Questo l’elenco completo dei convocati.

Portieri: 1. Nocchi, 12. Romagnoli, 33. Branduani

Difensori: 4. De Santis, 5. Martinelli, 13. Fazio, 14. Scognamillo, 15. Monterisi, 44. Gatti

Centrocampisti: 2. Bayeye, 3. Tentardini, 6. Welbeck, 8. Verna, 18. Cinelli, 19. Ortisi, 21. Risolo, 23. Vandeputte, 37. Bearzotti

Attaccanti: 7. Curiale, 9. Vazquez, 10. Bombagi, 29. Carlini, 99. Cianci

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA